Rally Colline di Romagna - Bignardi Isabella - Rally Colline di Romagna 1971-1985

Privacy Policy
Vai ai contenuti

Menu principale:

Rally Colline di Romagna - Bignardi Isabella

I protagonisti

Isabella Bignardi
Pilota



Isabella Bignardi è nata a Piacenza dove è rimasta fino all'età di 6 anni quando si è trasferita a Torino con i genitori. Ha conosciuto il mondo dei rally perchè  i suoi genitori avevano una casa a qualche chilometro da Piacenza proprio alla partenza di una speciale del rally Valli Piacentine e tutti gli anni vedeva gli equipaggi passare per le ricognizioni e fermarsi a prendere le note, inoltre ha avuto la fortuna di avere come amico di famiglia "Lucky" e da ragazzina ha avuto più volte l'occasione di poter salire nel sedile di destra per qualche giretto nella sua auto da gara.  Esordisce nei rally nel 1978 come navigatrice, nel 1979 entra nel Team Aseptogyl sulla Fiat 127 Sport e farà da navigatrice a Maurizia Baresi per tutta la stagione. A novembre, sempre del 1979, Anna Cambiaghi le chiederà di passare sul sedile di sinistra e per Isabella sarà subito un successo, al Rally della Lana starà davanti a tutte le sue colleghe. Nel 1980, il padre suo primo tifoso, con sacrifici riesce ad aiutarla ad acquistare una Opel Kadett GT/E Gruppo 1, con la quale disputerà 7 gare del Trofeo Rally Nazionali navigata da Luisa Zumelli, conquistando il titolo femminile. Nel Valli Piacentine riesce pure ad ottenere un significativo settimo posto assoluto. Il 1981 e il 1982 Isabella sempre navigata dalla Zumelli guiderà l'impegnativa e bella Stratos della Tre Gazzelle. Ad un 1981 con la soddisfazione di rivincere per il secondo anno la Coppa CSAI femminile dei Rally Nazionali, farà da contraltare un 1982 segnato da tanta sfortuna, su dieci Rally nei quali la coppia Bignardi-Zumelli prende il via, solo in tre di questi riuscirà a vedere il traguardo. E anche la sua partecipazione al Rally Colline di Romagna si conclude con un ritiro a causa dei problemi al cambio. Nel 1983 con un'Alfasud Sprint Gruppo A e con al fianco Vanda Geninatti vincerà per la terza volta il titolo femminile nei Rally Nazionali. Nel 1984 disputerà quattro gare (due in coppia con la Geninatti e due con Silvia Galleni) con un'Opel Manta Gruppo A della General Motors Italia, che la porteranno a classificarsi al terzo posto di gruppo. Il 1985 sarà per Isabella un'anno che non la vedrà gareggiare in nessuna gara. Negli anni a venire le sue partecipazioni si faranno sempre più sporadiche, nel 1986 disputerà qualche gara con la Renault 5 GT Turbo Gr.N, il 1987 la vedrà prendere il via in quattro gare con la nuova Opel Kadett GSi 2000 Gr. N dei Concessionari Opel preparata da Virgilio Conrero. Nel 1988 e nel 1989 disputerà solamente un paio di Rally a stagione con una R5 GT Turbo GRr. A affiancata da Didi Dutto. Abbiamo parlato fino adesso principalmente della sua carriera di pilota, ma Isabella in quegli anni ha anche continuato a sedersi sul sedile di destra. Tra i ricordi più importanti: nel 1980 le quattro gare insieme a Franco Cassinis su una Ford Escort RS a lottare per il Campionato Italiano contro Bentivogli-Valbonetti e le quattro con Ricci sulla Talbot Lotus Gr.4. Nel 1983 da segnalare la sua partecipazione al Colline navigando Gerbino sulla Fiat Ritmo 125 del Jolly Club, si classificarono settimi assoluti e terzi di classe. Nel 1984 "navigherà" Mauro Sipsz con la Opel Manta GT/E Gruppo A e nel 1988 disputerà le ultime tre gare del Campionato Europeo in coppia con Michele Rayneri sulla  Golf GTi 16V preparata da Emilio Radaelli per l'Audi Europa Rally Team. Da non dimenticare poi in questi anni le innumerevoli presenze al fianco di Pier Angelo Rossi, prima su una R5 GT turbo e poi sulla Ford Sierra Cosworth. Negli anni successivi, dopo una pausa, ritroveremo Isabella alla partenza di parecchi Rally Storici come sta facendo anche attualmente.
2012.... Isabella sale sulla
Porsche Carrrera 911 RS e  insieme a Paola Boggio si laurea Campionessa italiana Trofeo CSAI Gruppo 1/3  2° raggruppamento.

Le foto si riferiscono alla sua partecipazione alla 12° Edizione del Colline di Romagna, la prima sulla P.S. B Lutirano, le altre invece all'assistenza della Tre Gazzelle a Tredozio. Come si può notare, Isabella ha la mano destra fasciata, non era un vezzo ma il suo modo di protteggersi dal cambio della Stratos.





"Purtroppo non ho tanti ricordi delle mie due partecipazioni al Colline di Romagna, due i particolari che mi sono rimasti impressi e tutti e due relativi alla mia partecipazione con la Stratos nel 1982 . Il primo riguarda anche il motivo del ritiro, dopo vari problemi con il cambio, a un certo punto la leva mi è rimasta in mano, e questo lo ricordo molto bene, il secondo riguarda un test medico fatto durante il rally, come si vede nella seconda foto, ho fatto tutta la gara con un’apparecchiatura per controllare i miei battiti cardiaci sia in Ps che in trasferimento. Era uno studio che un equipe medica aveva deciso di fare, molto difficile da portare, specialmente con le cinture. In piu’ richiedevano pure la raccolta urine…….. e non ho mai neppure saputo nulla degli esami !!!"

Isabella


*Le foto che vi presentiamo qui sotto ci sono state gentilmente inviate da Isabella.
**Facciamo il possibile per non infrangere qualsiasi diritto di copyright. Le foto che presentiamo sono state inviate dai legittimi proprietari o disponibili gratuitamente sul web, qualora riteneste che una o più foto infrangano qualsiasi diritto di copyright vi preghiamo di comunicarlo a:   info@rallycollinediromagna.it provvederemo immediatamente a rimuoverle.

 
2012 rallycollinediromagna.it by U.R. & M.L.C. - Tutti i diritti riservati - email: info@rallycollinediromagna.it
Torna ai contenuti | Torna al menu