1° Rally Colline di Romagna - 1971 - Rally Colline di Romagna 1971-1985

Privacy Policy
Vai ai contenuti

Menu principale:

1° Rally Colline di Romagna - 1971

Edizioni

Domenica 24 ottobre 1971 nasce il COLLINE DI ROMAGNA. Pietro Polese, con l'Alpine-Renault 1600 è il primo ad iscrivere il proprio nome sull'albo d'oro del rally romagnolo: ha collezionato 86,5 penalità lungo i 330 chilometri che da Forlì portavano, attraverso Predappio, Monte Colombo, Baccanello, San Martino in Avello, Dovadola, Rocca San Casciano, Tredozio, Premilcuore, Rocca delle Caminate e Cesena, al traguardo di Cesenatico. Su 99 partiti, si sono registrati 66 arrivi, a testimonianza dello spirito garibaldino con il quale venivano affrontate certe corse. Autosprint mette l'accento su di un'importante innovazione: la creazione di un centro radio con il quale sarebbero poi state collegate sei stazioni trasmittenti collegate lungo il percorso. I Romagnoli, per la prima volta chiamati "ufficialmente" a correre sulle strade di tutti i giorni si fanno onore: Ravaioli e Brai si piazzano rispettivamente al quinto e al sesto posto.
                                                                                     *notizie tratte dall'opuscolo di presentazione della tredicesima edizione del rally






Percorso

La prima edizione del Rally Colline di Romagna organizzato dall'Automobil Club di Forlì che si correrà in data 24 ottobre con il nome di 1° Trofeo delle Colline  Romagna sarà valido per il Trofeo Nazionale della Regolarità Sprint. La gara con partenza da Forlì alle 6 di mattina si dirigerà poi verso Predappio si proseguirà verso Santa Marina in Persiceto che sarà anche sede di un C.O., quindi si prenderà la strada sterrata per MONTECOLOMBO (prova speciale A) per transitare poi per Montemirabello, Baccanello e da qui a Montemaggiore, San Martino in Avello e Dovadola. Da qui i concorrenti si dirigeranno a San Rufillo per affrontare la prova speciale B; S. RUFILLO-CALBOLI su terreno sterrato, girando a destra si proseguirà per Rocca S. Casciano, Monte Trebbio, Modigliana e poi si raggiungerà Tredozio proseguendo poi per Monte Busca si arriverà all'incrocio con la statale nei pressi di Portico di Romagna. Svoltando a destra si raggiungerà il bivio per la VALBURA, nuovo C.O. e terza prova speciale, la C, che porterà i concorrenti a Premilcuore, sede della  Direzione di gara. Da qui i concorrenti ripartiranno per un nuovo giro simile al precedente. Al secondo arrivo a Premilcuore i concorrenti proseguiranno per Predappio, Rocca delle Camminate, Meldola, Forlì e Cesena per raggiungere il traguardo di Cesenatico.



Cronaca

Polese fa sua la prima edizione del Colline di Romagna

Forlì -Pietro Polese su Renault Alpine 1600 si aggiudica la prima edizione del Trofeo delle Colline di Romagna, gara di Regolarità Sprint, confermando la sua preparazione per questo tipo di manifestazioni. Si è costruito la sua vittoria prova dopo prova in un crescendo finale che gli ha permesso di lasciarsi dietro il miglior binomio della scena rallystica del momento: Pittoni-Brambilla su Porsche 911, gli unici che sono riusciti a stargli davanti nelle prime due prove speciali e che gli hanno messo apprensione durante tutto lo svolgimento della gara. Terzo classificato "Giampaolo" su Lancia Fulvia HF 1600, che ha disputato la gara in maniera altalenante con alti e bassi che gli hanno precluso un risultato migliore. Alle spalle dei primi tre troviamo Dapino che ha anche vinto la classifica di Gruppo 3, poi nell'ordine l'ottimo pilota locale Ravaioli che con la sua sempre fida Lancia Fulvia 1300 si è preso il gusto di lasciarsi dietro un agguerritissimo lotto di avversari cominciando da Brai e Vignoli. Non brillante in questa gara invece la prestazione di Pregliasco che ha lamentato una miriade di incovenienti dovuti all'assetto, agli ammortizzatori ed alla leva del cambio che non ne voleva sapere di rimanere al suo posto, confermata questa situazione dalla mano gonfia di Tabaton junior che in questa occasione gli faceva da navigatore. Nelle classi minori del Gruppo 1 si sono messi in vista : Bocca, che con il suo 128 Rallye si è anche piazzato al quindicesimo posto dell'assoluta, Berbero, che pur avendo disputato la gara senza navigatore si è aggiudicato la classe fino a 1150 con la sua A112,  e Girotti che poi si è aggiudicato la classe fino a 800.  


La classifica finale sarà:
 Polese (alpine 1600)  pen 85,5;   Pittoni (Porsche 911) pen 91,5;   "Giampaolo"  (HF 1600) pen 126;   Dapino ((HF 1600) pen 128;   Ravaioli (HF 1300) pen 128,5;   Brai (Alpine 1600) pen 130,5;   Pregliasco (HF 1600) pen 132,5;   Sansone (HF 1600) pen 135;   Billia (HF 1600) pen 135,5;  10° Zandonà (HF 1600) pen 138;  11° Giulianelli (HF 1600) pen 149,5;  12° Merluzzi (HF 1600) pen 153,5;  13° Bulfoni (HF 1600) pen 161,5;  14° Reggini (Alfa 1600) pen 174,5;  15° Bocca (128 R) pen 183;  16° Agnesina (HF 1600) pen 189,5;  17° Rettore (Alpine 1600) pen 192,9;  18° Fuschini (Gordini 1300) pen 193; 19° Cavallucci (HF 1600) pen 215,5;  20° Grskovich (HF 1600) pen 216,5.
Queste la classifiche di categoria Gran Turismo Gr.4:
Classe 1300 -  
Ravaioli (HF 1300);   Fuschini (Gordini 1300);   Scaglione (HF 1300)
Classe oltre 1300 -  
Polese (HF 1600);   Pittoni (Porsche 911 S);   "Giampaolo" (HF 1600); Pregliasco (HF 1600)
Gran Turismo Gr.3:
Classe 1600 -
Dapino (HF 1600);   Brai (Alpine 1600);   Billia (HF 1600);   Zandonà (HF 1600)


Il percorso molto bello pur essendo selettivo non darà luogo ad una gara scassamacchine, qualche incertezza arriverà dall'organizzazione che pur operando con tantissima buona volontà ha lasciato per certi aspetti a desiderare. Per esempio le classifiche sono state esposte con notevolissimo ritardo (così riportano le cronache di allora), anche i cronometristi hanno avuto qualche pecca esponendo anche loro in ritardo i cronologici e poi a fine gara non hanno stilato le varie classifiche delle prove speciali costringendo i concorrenti e i giornalisti a ricavarsele da soli dai cronologici esposti.

                                                                                   
                                                                                                          
* spunti di cronaca e classifica finale tratti da ""autosprint"

 
2012 rallycollinediromagna.it by U.R. & M.L.C. - Tutti i diritti riservati - email: info@rallycollinediromagna.it
Torna ai contenuti | Torna al menu