11° Rally Colline di Romagna - 1981 - Rally Colline di Romagna 1971-1985

Privacy Policy
Vai ai contenuti

Menu principale:

11° Rally Colline di Romagna - 1981

Edizioni

Sabato 25 luglio - Domenica 26 luglio 1981 - E' il tris felice di Tony, già vincitore nell'80 e nel lontano '73, e quello triste di Lucky per la terza volta consecutiva sul podio d'onore. Sempre in tema di "tris", è la grande festa di Virgilio Conrero che vede le sue tre macchine ai primi tre posti grazie ad una prova caparbia di Biasion che resiste al ritorno di Tognana. E' un rally decisamente negativo per lo squadrone Fiat che aveva inviato in terra di Romagna il lanciatissimo Bettega, ben presto però fuori gara per noie alla trasmissione. Fa il suo esordio su queste strade il "mostro" Audi 4, Cinotto la porta ad un onorevole sesto posto malgrado una escursione fuori strada. In settima posizione si piazzano Ceccato-De Antoni che approfittano così dei ritiri di Capone, Ormezzano, "Alessandra" e "Sam".

                                      *notizie tratte dall'opuscolo di presentazione della tredicesima edizione del rally


Percorso




Sabato 25 e domenica 26 luglio 1981, la Scuderia Arcangeli di Forlì forte anche del nuovo sponsor "nel Forliverde" organizza l' 11° RALLY COLLINE DI ROMAGNA - TROFEO CASSA DEI RISPARMI DI FORLI'.  La competizione, come si può vedere anche dal REGOLAMENTO, è valevole per il Campionato Italiano dei Rally Internazionali con coefficiente 3, per il Campionato Autobianchi Abarth A112 70HP (su percorso ridotto), per il Campionato Nazionale Peugeot 1980,
per il Trofeo Talbot Sumbeam, per il Campionato Triveneto, per il Campionato Emiliano Romagnolo Rallies, per la Coppa Alpe Adria e anche per il Campionato sociale della Scuderia Arcangeli e il Campionato sociale della Scuderia San Marino. In questa undicesima edizione del Colline di Romagna gli organizzatori ripropongono una gara tutto asfalto memori del successo di partenti della passata edizione. Confermato Castrocaro come punto di partenza e arrivo, la gara si sviluppa su un percorso di 2 giri da ripetersi 2 volte su un percorso totale di Km. 708.600  con  22 prove speciali, (11 da ripetersi 2 volte).

Come si può notare dalla  CARTINA  il percorso si snodava attraversando le località collinari dell'entroterra forlivese arrivando fino in Toscana e transitando poi anche in provincia di Ravenna sostava con un parco assistenza nella bella Faenza.  Come si può vedere invece dalla TABELLA DELLE DISTANZE - TEMPI, la gara si sviluppava su due giri ripetuti per ciascuno dei due settori, il primo di 6 prove speciali ripetute (dodici in totale) tutte su asfalto, consisteva in 383,600 km ed era anche terreno di competizione per le A 112, mentre il secondo settore che comprendeva anche questo 5 prove speciali da ripetersi, pure queste tutte su asfalto, copriva una distanza di Km 324,525 per arrivare ad un totale di 708,6125 di gara. Si iniziava il primo settore con partenza della prima vettura alle ore 14,01 di sabato 19 Luglio di fronte all'ingresso delle Terme di Castrocaro  per arrivare poi alle seguenti prove speciali:   P.S. A-A1  CASALE  (CASSA DEI RISPARMI FORLI') , ronde molto spettacolare che si svolge con partenza e arrivo a Modigliana con una prima parte il salita che comprende una serie di curve e un paio di tornanti con arrivo su un falso piano che, dopo l'inversione al bivio per Brisighella diviene veloce, per arrivare poi in un tornante a sinistra che annuncia l'arrivo di una veloce discesa fino al traguardo preceduto da un paio di tornanti.  P.S. B-B1 S. ILARIO  (TERME DI CASTROCARO) ,   prova speciale con una carreggiata abbastanza larga, dai circa  350 metri di quota della partenza si sale fino al passo del Carnevale a 6 km dallo start. Molto guidata con curve cieche per i primi 4 km diviene più veloce nei 2 km di falsopiano della parte centrale, dopo il passo del Carnevale ancora 4 km di Ps, larghi e veloci in discesa fino a Palazzuolo. P.S. C-C1 MONTE FAGGIOLA (FIAMM) ,  carreggiata stretta e nervosa per 9 chilometri fino al valico del Monte Faggiola  con alcuni ponti da superare. Poi  in discesa con carreggiata più larga e veloce fino all'abitato di Coniale, a 350 metri di quota.  P.S. D-D1  SASSO LEONE (TERME DI CASTROCARO) , prova speciale che differisce da quella della scorsa edizione da metà in poi; salita guidata abbastanza larga poi al bivio in cima gira a destra per tornare sulla provinciale 60 su una carreggiata stretta ma abbastanza veloce.  P.S. E-E1  ZATTAGLIA  (OPEL-GM) ,  molto scorrevole la prima parte con curve a vista, ben definite, e ampi tornanti nella parte in discesa prima di Zattaglia, diviene sempre più stretta e impegnativa. Gli ultimi 2 km scendono a capofitto fino a Fognano con pendenze anche maggiori del 18 %.  P.S. F-F1  BRISIGHELLA  (FIAMM) , breve speciale ad anello con una prima parte in salita e una parte intermedia su falsopiano con carreggiata stretta e tortuosa e una parte finale con la carreggiata più larga e veloce.  Terminato il primo giro di dodici prove, e dopo il Parco Assistenza a Faenza e il riordino a Castrocaro Terme, si inizia il settore che comprende cinque prove speciali su asfalto da ripetersi due volte.  P.S. G-G1 MONTE DI RE  (CASSA DEI RISPARMI FORLI') ,  prevale di stretta misura la discesa rispetto alla salita con la quale la prova inizia, anche qui troviamo una serie di tornanti inframmezzati da misti veloci, la discesa richiederà "staccate" da brivido.  P.S. H-H1 MONTE BUSCA  (CASSA RISPARMI FORLI') , la più veloce di tutte, serie di curve piene interrotte da brevi rettilinei che spezzano il ritmo di guida, suddivisa a metà tra salita e discesa, quasi alla fine la famosa curva a destra con la collinetta stracolma di gente che si vede in tante foto,  termina con una curva alquanto aperta a sinistra seguita da un rettilineo sul quale è situato lo stop.  P.S. I-I1 S. MARIA IN CASTELLO  (NEL FORLIVERDE) , parte in salita, dopo un chilometro presenta un paio di tornanti che immettono in un tratto di falso piano veloce per poi tornare a salire sino al bivio di S. Maria in Castello in cima, ci si immette poi in una strada in discesa con un primo tratto velocissimo che porta  ad un tornante veloce ed una serie di curve per arrivare in un falso piano meno veloce e molto tecnico con una serie di curve senza fine fino al traguardo.  P.S. L-L1 MONTE COLOMBO (NEL FORLIVERDE) , sale nella prima metà tutta da guidare, si arriva poi a due chilometri di tratto pianeggiante, quindi un'altra serie di saliscendi, terminando in un tratto dolce semi pianeggiante.  P.S M-M1 MONTE TREBBIO  (OPEL G.M.) , sale vertiginosamente per poi attenuarsi con una serie di saliscendi e allunghi, poi stretta discesa con una media di "caduta" del 15%.





Cronaca



Nella seconda edizione del rally tutto asfalto risulteranno iscritte 124 vetture,  verificate e partite 107, classificate 56.  Qui potete vedere l'ELENCO ISCRITTI UFFICIALE e qui invece l'ELENCO ISCRITTI come da volantino, qui invece l'ELENCO PARTENTI UFFICIALE. Mentre gli iscritti al Trofeo A 112 HP saranno 44 e arriveranno al traguardo in 26, potete vedere qui il REGOLAMENTO potete vedere qui l' ELENCO ISCRITTI come da volantino e qui l'ELENCO ISCRITTI UFFICIALE.


ANCORA TONY .....
E LE ASCONA 400 DI CONRERO FANNO TRIS



Castrocaro – La Scuderia Arcangeli, organizzatrice del rally con la solita professionalità, riesce anche in questa edizione ad avere un buon numero di iscritti,  elenco di partenti che non rispecchia i soli 3 punti di coefficiente che la gara ha immeritatamente avuto in dote, visto il percorso e il tipo di organizzazione.  La gara prende il via sotto un sole cocente, non poteva essere diversamente diputandosi in questo periodo, ed ha così inizio l' 11° Rally Colline di Romagna.

Alle ore 14,01' di sabato 19 luglio le 107 vetture verificate, seguite dai partecipanti al trofeo A 112 70HP, partono per il primo giro del primo settore.  

Prima Prova:  P.S. A   CASALE   ore 14,41'

PGR  N° EQUIPAGGIO                  AUTO                       GR CL    PS 1          
   1     1   "Tony" - "Rudy"              Opel Ascona 400    4   3   00.05.25     
   2     4   "Lucky"-Penariol             
Opel Ascona 400    4   3   00.05.29    
   3    8     Biasion-Siviero               
Opel Ascona 400    4   3   00.05.32    
   4    5    Tognana-Cresto               
Fiat 131 Abarth     4   2    00.05.33     
   5    
2    Vudafieri - Bernacchini    Fiat 131 Abarth     4   2    00.05.34     
         9    Cinotto - Radaelli             Audi Quattro          4   3    00.05.34     
   7    29  Simontacchi - Buzzati      
Lancia Stratos       4   3    00.05.37     
   8    3
   Bettega - Perissinot         Fiat 131 Abarth     4   2    00.05.38     
   9    11  Carrotta - Amara              
Opel Ascona 400   4   3    00.05.39     

         33  Venturato - Fiabon          Ferrari 308 GTB     4   3    00.05.39    
“Tony” parte alla grande e si mette subito dietro gli antagonisti compresi i compagni di squadra Lucky e Biasion rispettivamente a 4" e 7". Problemi ai freni per le 131 di Vudafieri e Bettega che si gira al bivio di Pracchio e riprende in modo spettacolare, regalando così un "numero" ai tanti appassionati presenti ai lati della strada. Già fermo Ormezzano (pur riuscendo a finire la prova) con la guarnizione della testa bruciata.

Seconda Prova:  P.S. B   S. ILARIO     ore 15,24
PGR  N° EQUIPAGGIO                  AUTO                       GR CL    PS 2          
   1     1   "Tony" - "Rudy"               Opel Ascona 400    4   3   00.07.01     
   2     4   "Lucky"-Penariol             Opel Ascona 400    4   3   00.07.02    
   3    29  Simontacchi - Buzzati     Lancia Stratos        4   3   00.07.06    
   4    3    Bettega - Perissinot         Fiat 131 Abarth     4   2   00.07.08     
   5    2    Vudafieri - Bernacchini    Fiat 131 Abarth     4   2   00.07.11     
         5    Tognana - Cresto             Fiat 131 Abarth     4   2    00.07.11     
   7    32  "Sam" - Boer                    Porshe 911 SC       4   3    00.07.13     
   8    9    Cinotto - Radaelli            Audi Quattro          4   3    00.07.20     
   9  117  Orlandi - Bardotti            Golf GTI                 1   4    00.07.21     

  10   11  Carrotta - Amara             Opel Ascona 400   4   3    00.07.23    
"Tony" continua ad essere il più veloce davanti a "Lucky" però questa volta solo ad 1', ottimo tempo per Simontacchi con la Stratos
a 5" che si prende il terzo tempo di speciale e della provvisoria, a seguire i tre Fiat racchiusi in 2"  sempre della provvisoria. Sorprendente il 9° posto in speciale di Orlandi con la sua Golf che partito con il N° 117 chiude in 07'21" a soli 20 secondi dal primo.
Terza Prova:  P.S. C   MONTE FAGGIOLA    ore 15,45  

P AS P GR  N° EQUIPAGGIO           AUTO                     GR CL     PS3          
   1     4   "Lucky"-Penariol             Opel Ascona 400    4   3   00.11.10     
   2     1   "Tony" - "Rudy"               Opel Ascona 400    4   3   00.11.14    
   3     5    Tognana - Cresto            Fiat 131 Abarth     4   2    00.11.22    
   4    8     Biasion-Siviero               Opel Ascona 400    4   3   00.11.23     
   5    9    Cinotto - Radaelli            Audi Quattro          4   3    00.11.26     
   6    2    Vudafieri - Bernacchini    Fiat 131 Abarth    4   2    00.11.27     
   7    29  Simontacchi - Buzzati     Lancia Stratos       4   3    00.11.40     
   8    16  Ceccato - De Antoni        Fiat 131 Abarth     4    2   00.11.42     
   9   33  Venturato - Fiabon          Ferrari 308 GTB      4   3   00.11.49    

  10  15  Ricci - Berro                    Talbot Lotus            2    6   00.11.54      
Speciale numero tre e ancopra Opel ... questa volta però Lucky riesce a stare davanti a Tony di 4", terzo tempo per Tognana a 12" che con la sua 131 sembra essere l'unico Fiat in grado di provare a tenere il passo delle tedesche. Male "Sam" con la sua Porsche che esce di strada e perde 5', anche Bettega a causa di una foratura lascia per strada una cinquantina di secondi che gli costeranno alcuni posti nella provvisoria. Fermi per un "uniball" del braccetto anteriore sinistro della loro 131 anche Busseni - Ciocca, costretti al ritiro anche Capone - Pirollo dopo un duro colpo contro la spalletta di un ponte con la loro Ritmo che rimarrà pericolosamente in bilico, stessa sorte per Saporiti-"Morch" con la loro Kadett che costringeranno gli organizzatori a fermare la gara per fare intervenire il carro attrezzi, l'operazione comporta un ritardo oltre all'ora per tutta la gara, tempo recuperato brillantemente dagli organizzatori successivamente.

Quarta Prova:  P.S. D   SASSO LEONE   ore 16,26
P AS P GR  N° EQUIPAGGIO           AUTO                     GR CL     PS4          
   1     4   "Lucky"-Penariol             Opel Ascona 400    4   3   00.06.28     
   2     1   "Tony" - "Rudy"              Opel Ascona 400    4   3   00.06.30   
   3     3    Bettega - Perissinot        Fiat 131 Abarth     4   2   00.06.34    
   4    2    Vudafieri - Bernacchini    Fiat 131 Abarth    4   2    00.06.35     
   5    8     Biasion-Siviero               Opel Ascona 400    4   3   00.06.36     
   6    5    Tognana - Cresto             Fiat 131 Abarth     4   2    00.06.38     
   7    9    Cinotto - Radaelli            Audi Quattro          4   3    00.06.42     
   8    32  "Sam" - Boer                    Porshe 911 SC       4   3    00.06.43     
   9    11  Carrotta - Amara             Opel Ascona 400   4   3    00.06.45    

  10   16  Ceccato - De Antoni        Fiat 131 Abarth     4    2   00.06.46
Ennesimo acuto di "Lucky" che passa anche in testa alla provvisoria. Torna a farsi sentire Bettega che si prende il terzo tempo di speciale con Vudafieri, che fatica sempre a trovare la giusta mescola per le gomme, ad 1".

Quinta Prova:  P.S. E   ZATTAGLIA   ore 17,06

P AS P GR  N° EQUIPAGGIO           AUTO                     GR CL     PS5          
   1     1   
"Tony" - "Rudy"              Opel Ascona 400    4   3   00.09.51      
   2     4   "Lucky"-Penariol             Opel Ascona 400    4   3   00.09.52   
   3     2   Vudafieri - Bernacchini    Fiat 131 Abarth    4   2    00.10.03   
   4    8     Biasion-Siviero               Opel Ascona 400    4   3   00.10.04     
   5    5    Tognana - Cresto             Fiat 131 Abarth     4   2    00.10.07     
         16  Ceccato - De Antoni        Fiat 131 Abarth     4    2   00.10.07     
   7    9    Cinotto - Radaelli            Audi Quattro          4   3    00.10.12     
         11  Carrotta - Amara             Opel Ascona 400   4   3    00.10.12     
   9    32  "Sam" - Boer                    Porshe 911 SC       4   3    00.10.18    

  10   15  Ricci - Berro                    Talbot Lotus           2    6    00.10.22
"Tony" riguadagna un secondo a "Lucky" e si porta a pari merito nella provvisoria con Biasion, quarto tempo in prova, a 43". Scompaiono dalla gara Bettega con l'albero di trasmissione a pezzi, Simontacchi con la Stratos e Venturato con la sua bella 308 "Olio Fiat". Fermi anche Comerio-Zami e il pilota locale Bongiovanni in coppia con Venturi. Si ritirano a fine prova anche Pietropoli - Bergna con la loro Stratos per problemi al cambio.

Sesta Prova:  P.S. F   BRISIGHELLA   ore 17,40

P AS P GR  N° EQUIPAGGIO           AUTO                     GR CL     PS6          
   1     4   "Lucky"-Penariol             Opel Ascona 400    4   3   00.05.12      
   2     5    Tognana - Cresto            Fiat 131 Abarth     4   2    00.05.14  
   3     1   
"Tony" - "Rudy"               Opel Ascona 400    4   3   00.05.15   
         2   Vudafieri - Bernacchini    Fiat 131 Abarth     4   2    00.05.15     
   5    8     Biasion-Siviero               Opel Ascona 400    4   3   00.05.16     
   6   32   "Sam" - Boer                    Porshe 911 SC       4   3    00.05.18     
   7    9    Cinotto - Radaelli            Audi Quattro          4   3    00.05.20     
   8    16  Ceccato - De Antoni        Fiat 131 Abarth     4    2   00.05.22     
   9    15  Ricci - Berro                    Talbot Lotus           2    6   00.05.32    

  10   14  "Alessandra"-Di Gennaro Fiat 131 Abarth   4    2   00.05.34
"Lucky" riprende 3" a "Tony" e si riporta in testa, bella speciale di Tognana che riesce a stare davanti a "Tony" per la prima volta. Carrotta perde in speciale una novantina di secondi a causa di un "tonneau"  che gli farà gli farà ritrovare la sua 400 con il tetto ammaccato dalla parte del pilota, buon per lui che capita nella speciale prima del Parco Assistenza di Faenza dove i suoi meccanici faranno il possibile per restiturgli un'auto almeno decente.

Al Riordino di Castrocaro la classifica provvisoria vede al comando "Lucky" con "Tony" a 3", Biasion a 47", Vudafieri e Tognana a 52". Sesto Cinotto a 1'32" che precede Ceccato, Ricci, Carrotta ed "Alessandra".

Alle 19,17 il primo equipaggio lascia il riordino per la ripetizione delle sei prove del primo settore.

Settima Prova:  P.S. A1   CASALE   ore 19,57

P AS P GR  N° EQUIPAGGIO           AUTO                     GR CL     PS7          
   1     1   "Tony" - "Rudy"              Opel Ascona 400    4   3   00.05.29      
          4   "Lucky"-Penariol             Opel Ascona 400    4   3   00.05.29  
   3    2   Vudafieri - Bernacchini    Fiat 131 Abarth     4   2    00.05.32   
   4    5    Tognana - Cresto             Fiat 131 Abarth     4   2    00.05.35     
         8     Biasion-Siviero               Opel Ascona 400    4   3    00.05.35     
   6    9    Cinotto - Radaelli            Audi Quattro          4   3    00.05.38    
   7    16  Ceccato - De Antoni        Fiat 131 Abarth     4    2   00.05.44    
         32   "Sam" - Boer                   Porshe 911 SC       4   3    00.05.44    
   9    15  Ricci - Berro                    Talbot Lotus           2    6   00.05.52    

  10   14  "Alessandra"-Di Gennaro Fiat 131 Abarth   4    2   00.05.54
Prima Speciale del secondo giro del primo settore e le Opel ancora davanti a tutti con "Tony" e "Lucky" a pari merito che precedono di 3" Vudafieri e 6" Tognana con le loro 131.

 
Ottava Prova:  P.S. B1   S. ILARIO     ore 20,40
P AS P GR  N° EQUIPAGGIO            AUTO                     GR CL     PS8          
   1     1   "Tony" - "Rudy"               Opel Ascona 400    4   3   00.07.05     
   2     4   "Lucky"-Penariol             Opel Ascona 400    4   3   00.07.07  
   3     5   Tognana - Cresto             Fiat 131 Abarth     4   2    00.07.10  
   4    2   Vudafieri - Bernacchini    Fiat 131 Abarth     4   2    00.07.11    
         8     Biasion-Siviero               Opel Ascona 400    4   3    00.07.11    
   6    9    Cinotto - Radaelli            Audi Quattro          4   3    00.07.12    
   7    32   "Sam" - Boer                   Porshe 911 SC       4   3    00.07.20    
   8    16  Ceccato - De Antoni        Fiat 131 Abarth     4    2   00.07.22
   9    15  Ricci - Berro                    Talbot Lotus           2    6   00.07.28    

  10   11  Carrotta - Amara             Opel Ascona 400   4   3    00.07.29
Ottava prova quasi foto copia della precedente con "Tony" che questa volta riesce a staccare "Lucky" di 2" avvicinandolo così nella provvisoria, distacchi minimi anche per chi segue a cominciare da Tognana, Vudafieri e Biasion.

Nona Prova:  P.S. C1   MONTE FAGGIOLA  ore 21,04
P AS P GR  N° EQUIPAGGIO            AUTO                     GR CL     PS9          
   1     4   "Lucky"-Penariol             Opel Ascona 400    4   3   00.11.22     
   2     9   Cinotto - Radaelli            Audi Quattro          4   3    00.11.26  
   3     5   Tognana - Cresto             Fiat 131 Abarth     4   2    00.11.30  
   4    8     Biasion-Siviero               Opel Ascona 400    4   3    00.11.31    
   5    1   "Tony" - "Rudy"                Opel Ascona 400    4   3   00.11.33   
   6    2   Vudafieri - Bernacchini    Fiat 131 Abarth     4   2    00.11.40    
   7    32   "Sam" - Boer                   Porshe 911 SC       4   3    00.11.45    
   8    16  Ceccato - De Antoni        Fiat 131 Abarth     4    2   00.11.49
   9    14  "Alessandra"-Di Gennaro Fiat 131 Abarth   4    2   00.12.00    

  10   15  Ricci - Berro                    Talbot Lotus           2    6   00.12.07
Cala la notte sul rally, perciò i tempi in P.S. iniziano ad alzarsi anche se con il diminuire delle temperature dovrebbero sparire i problemi di gomme lamentati da molti, riprova ne è il  gran tempo di Cinotto che riesce ad avvicinarsi alla Opel di "Lucky" accusando a fine prova solo 4". In questa prova "Tony" prende 11" secondi dal suo compagno di squadra e gli si allontana. Continuano i bei tempi in prova di "Sam" , Ceccato, Ricci e "Alessandra" che sta sempre più prendendo in mano la sua 131. In Gruppo 1 l'euipaggio locale, Bentivogli-Valbonetti su Ford Escort, precedono le Opel Ascona di Bigo e Zanetti.

Decima Prova:  P.S. D1   SASSO LEONE    ore 21,42
P AS P GR  N° EQUIPAGGIO            AUTO                     GR CL     PS10          
   1     4   "Lucky"-Penariol             Opel Ascona 400    4   3   00.06.40     
          5   Tognana - Cresto             Fiat 131 Abarth     4   2    00.06.40  
   3    2   Vudafieri - Bernacchini    Fiat 131 Abarth     4   2    00.06.41  
   4    8     Biasion-Siviero               Opel Ascona 400    4   3   00.06.42     
   5    1   "Tony" - "Rudy"                Opel Ascona 400    4   3   00.06.43   
         9    Cinotto - Radaelli            Audi Quattro          4   3    00.06.43    
   7    16  Ceccato - De Antoni        Fiat 131 Abarth     4    2   00.06.56    
         32   "Sam" - Boer                   Porshe 911 SC       4   3    00.06.56
   9    11  Carrotta - Amara             Opel Ascona 400   4   3    00.06.59    

  10   15  Ricci - Berro                    Talbot Lotus           2    6   00.07.00
Continua l'attacco di "Lucky" che questa volta impatta il tempo con Tognana, un'altro che beneficia della temperatura notturna più fresca per risolvere i problemi alle gomme. Speciale molto combattuta con ben 6 piloti in 3".


Undicesima Prova:  P.S. E1   ZATTAGLIA  ore 22,22
P AS P GR  N° EQUIPAGGIO            AUTO                     GR CL     PS11          
   1     4   "Lucky"-Penariol             Opel Ascona 400    4   3   00.10.01     
   2     1   "Tony" - "Rudy"               Opel Ascona 400    4   3   00.10.02   
         8     Biasion-Siviero               Opel Ascona 400    4   3   00.10.02  
   4    5    Tognana - Cresto             Fiat 131 Abarth     4   2   00.10.05     
   5    9    Cinotto - Radaelli            Audi Quattro          4   3    00.10.06   
   6    32   "Sam" - Boer                   Porshe 911 SC       4   3    00.10.09   
   7    2   Vudafieri - Bernacchini    Fiat 131 Abarth     4   2    00.10.12    
   8    16  Ceccato - De Antoni        Fiat 131 Abarth     4    2   00.10.24
   9    11  Carrotta - Amara             Opel Ascona 400   4   3    00.10.28    

  10   15  Ricci - Berro                    Talbot Lotus           2    6   00.10.30

Ancora le tre Opel davanti a tutti rispecchiando quello che si è visto fino ad ora. Ma in questa prova, da Casola a Chiozzano, bisogna registrare le tre forature in contemporanea di Vudafieri, che riesce a limitare i danni solo perchè quando passa sul filo spinato (descritto anche da altri concorrenti), è a pochi chilometri dalla fine e le gomme afflosciandosi lentamente gli procurano sopratutto l'indurimento dello sterzo. Anche i piloti Opel confermeranno di aver visto l'oggetto incriminato che sporgeva per un metro e mezzo da bordo strada, "Tony" lo ha evitato all'ultimo momento e "Lucky" pur passandoci sopra non ha riportato danni. L'episodio non comporta grossi cambiamenti di classifica e forse anche per questo non ci sarà nessun strascico polemico.

Dodicesima Prova:  P.S. F1   BRISIGHELLA   ore 22,56
P AS P GR  N° EQUIPAGGIO            AUTO                     GR CL     PS12          
   1     5    Tognana - Cresto             Fiat 131 Abarth     4   2   00.05.16     
   2     2   Vudafieri - Bernacchini    Fiat 131 Abarth     4   2   00.05.18  
          4   "Lucky"-Penariol             Opel Ascona 400    4   3   00.05.18  
   4     8     Biasion-Siviero              Opel Ascona 400    4   3   00.05.19     
   5     1   "Tony" - "Rudy"               Opel Ascona 400    4   3   00.05.20   
   6    32   "Sam" - Boer                   Porshe 911 SC       4   3    00.05.25   
   7    16  Ceccato - De Antoni        Fiat 131 Abarth     4    2   00.05.30    
   8    11  Carrotta - Amara             Opel Ascona 400   4   3    00.05.34
   9    15  Ricci - Berro                    Talbot Lotus           2    6   00.05.39    

  10   55  Bandierini-Tedeschini    Porsche 911 SC      2    6   00.05.40
L'ultima speciale del primo settore vede l'acuto delle 131, si aggiudica la prova Tognana davanti a Vudafieri e "Lucky" appaiati a 2" con le altre due Opel a fare da scorta. Brutta avventura  per Cinotto, arriva lungo in un tornate e rimane bloccato in un fossato, prova ad uscirne in tutti i modi e dopo vari tentativi la trazione integrale dell'Audi fa partire
di scatto la macchina  che attraversa la carreggiata e abbatte un'albero dalla parte opposta con conseguenti danni all'avantreno. Per fortuna c'è il Parco Assistenza di Faenza e i meccanici Audi fanno il possibile per ripristinare al meglio la vettura riuscendovi solo in parte, e così Cinotto continuerà la gara con un handicap.


Alle 00.18 il primo concorrente riparte dal secondo riordino di Castrocaro per il secondo settore di gara che comprende altre cinque prove da ripetere due volte.


Tredicesima Prova:  P.S. G   MONTE DI RE   ore 01,16
P AS P GR  N° EQUIPAGGIO            AUTO                     GR CL     PS13          
   1     1   "Tony" - "Rudy"               Opel Ascona 400    4   3   00.05.27     
   2     2   Vudafieri - Bernacchini    Fiat 131 Abarth     4   2   00.05.28  
   3     5    Tognana - Cresto             Fiat 131 Abarth     4   2   00.05.30
          8     Biasion-Siviero               Opel Ascona 400    4   3   00.05.30     
   5    32   "Sam" - Boer                   Porshe 911 SC       4   3    00.05.34   
   6    9    Cinotto - Radaelli            Audi Quattro          4   3    00.05.38   
   7    11  Carrotta - Amara             Opel Ascona 400   4   3    00.05.44    
         16  Ceccato - De Antoni        Fiat 131 Abarth     4    2   00.05.44
   9    15  Ricci - Berro                    Talbot Lotus           2    6   00.05.47    

  10   4    "Lucky"-Penariol             Opel Ascona 400    4   3   00.05.48
La prima prova del secondo settore riserva subito con un colpo di scena (non tanto inaspettato), "Tony" vince la speciale e il suo compagno di squadra "Lucky" che ha comandato il rally fino a questo momento perde in un solo colpo 21" e anche la testa della classifica. Sempre molto accesa la lotta tra Tognana e Biasion che si stanno giocando il terzo gradino del podio.


Quattordicesima Prova:  P.S. H   MONTE BUSCA   ore 1,43
P AS P GR  N° EQUIPAGGIO            AUTO                     GR CL     PS14          
   1     4   "Lucky"-Penariol             Opel Ascona 400    4   3   00.08.33     
   2     1   "Tony" - "Rudy"               Opel Ascona 400    4   3   00.08.36   
         8     Biasion-Siviero               Opel Ascona 400    4   3   00.08.36  
   4    2   Vudafieri - Bernacchini    Fiat 131 Abarth     4   2    00.08.37    
   5    5    Tognana - Cresto             Fiat 131 Abarth     4   2    00.08.41   
   6    9    Cinotto - Radaelli            Audi Quattro          4   3    00.08.48   
   7    16  Ceccato - De Antoni        Fiat 131 Abarth     4    2   00.08.58   
   8    11  Carrotta - Amara             Opel Ascona 400   4   3    00.08.59
   9    15  Ricci - Berro                    Talbot Lotus           2    6   00.09.00    

  10   12  Gerbino-Mollica              Talbot Lotus           2    6   00.09.13
Torna a vincere la prova "Lucky" con 3" sulle altre due Opel a pari merito seguite dalla coppia di 131 formata da Vudafieri e Tognana.


Quindicesima Prova:  P.S. I   S. MARIA IN CASTELLO  ore 2,07
P AS P GR  N° EQUIPAGGIO            AUTO                     GR CL     PS15          
   1     5   Tognana - Cresto             Fiat 131 Abarth     4   2    00.06.41     
          8    Biasion-Siviero               Opel Ascona 400    4   3   00.06.41  
   3    1   "Tony" - "Rudy"               Opel Ascona 400    4   3   00.06.44  
         4   "Lucky"-Penariol              Opel Ascona 400    4   3   00.06.44     
   5    2   Vudafieri - Bernacchini    Fiat 131 Abarth     4   2    00.06.47   
   6    9    Cinotto - Radaelli            Audi Quattro          4   3    00.06.56   
   7    16  Ceccato - De Antoni        Fiat 131 Abarth     4    2   00.07.02   
   8    11  Carrotta - Amara             Opel Ascona 400   4   3    00.07.05
   9    15  Ricci - Berro                    Talbot Lotus           2    6   00.07.16    

  10   12  Gerbino-Mollica              Talbot Lotus           2    6   00.07.26
Tognana e Biasion, continuando nella loro lotta, si aggiudicano a pari merito la speciale con le altre due Opel accoppiate a 3". In questa prova si registrano i ritiri di due equipaggi che si sono visti quasi per tutta la prima parte del rally nei primi dieci, "Sam"-Boer con la loro Porsche e "Alessandra"-Di Gennaro con la 131 della Scuderia Nove Nove.

Sedicesima Prova:  P.S. L   MONTE COLOMBO    ore 02,34
P AS P GR  N° EQUIPAGGIO            AUTO                     GR CL     PS16          
   1     1   "Tony" - "Rudy"               Opel Ascona 400    4   3   00.07.57     
          2   Vudafieri - Bernacchini    Fiat 131 Abarth     4   2   00.07.57  
          8    Biasion-Siviero               Opel Ascona 400    4   3   00.07.57
   4    5    Tognana - Cresto             Fiat 131 Abarth     4   2    00.08.01    
   5    4    "Lucky"-Penariol             Opel Ascona 400    4   3   00.08.02   
   6    9    Cinotto - Radaelli            Audi Quattro          4   3    00.08.10   
   7    15  Ricci - Berro                    Talbot Lotus           2    6   00.08.13    
   8    16  Ceccato - De Antoni        Fiat 131 Abarth     4    2   00.08.15
   9    11  Carrotta - Amara             Opel Ascona 400   4   3    00.08.24    

  10   12  Gerbino-Mollica              Talbot Lotus           2    6   00.08.28
Tre piloti con lo stesso tempo in questa sedicesima speciale, "Tony", Vudafieri e Biasion precedono di 4" Tognana e di 5" "Lucky". Da notare che già da varie prove c'è lotta anche in casa Talbot con Ricci davanti a Gerbino.


Diciasettesima Prova:  P.S. M   MONTE TREBBIO   ore 03,20
P AS P GR  N° EQUIPAGGIO            AUTO                     GR CL     PS17          
   1     2   Vudafieri - Bernacchini    Fiat 131 Abarth     4   2   00.07.18     
   2     4   "Lucky"-Penariol             Opel Ascona 400    4   3   00.07.22  
   3     8     Biasion-Siviero              Opel Ascona 400    4   3   00.07.23  
   4     1   "Tony" - "Rudy"               Opel Ascona 400    4   3   00.07.25     
          5    Tognana - Cresto            Fiat 131 Abarth     4   2   00.07.25  
   6    11  Carrotta - Amara             Opel Ascona 400   4   3    00.07.25   
   7    16  Ceccato - De Antoni        Fiat 131 Abarth     4    2   00.07.44    
   8    9    Cinotto - Radaelli            Audi Quattro          4   3    00.07.48
   9    15  Ricci - Berro                    Talbot Lotus           2    6   00.07.50   

  10   12  Gerbino-Mollica              Talbot Lotus           2    6   00.07.59

Vudafieri riesce a fare sua la prima speciale della gara lasciandosi dietro le tre Opel, Tognana perde altri due secondi da Biasion. Sempre con "Tony" al comando del Rally, gli equipaggi si dirigono per la terza e ultima volta al Parco Assistenza di Faenza per poi riportarsi al riordino di Castrocaro



All'alba di domenica 26 luglio, dopo l'assistenza a Faenza e l'ultimo riordino a Castrocaro si riparte alle 04,59 per il secondo giro del secondo settore.

Diciottesima Prova:  P.S. G1   MONTE DI RE     ore 05,57
P AS P GR  N° EQUIPAGGIO            AUTO                     GR CL     PS18          
   1     5   Tognana - Cresto             Fiat 131 Abarth     4   2    00.05.23     
   2      8    Biasion-Siviero              Opel Ascona 400    4   3   00.05.24  
   3    1   "Tony" - "Rudy"              Opel Ascona 400    4   3   00.05.25
         4   "Lucky"-Penariol              Opel Ascona 400    4   3   00.05.25     
   5    2   Vudafieri - Bernacchini    Fiat 131 Abarth     4   2    00.05.27   
   6    11  Carrotta - Amara             Opel Ascona 400   4   3    00.05.31   
   7    9    Cinotto - Radaelli            Audi Quattro          4   3    00.05.36   
   8    15  Ricci - Berro                    Talbot Lotus           2    6   00.05.38
         16  Ceccato - De Antoni        Fiat 131 Abarth     4    2   00.05.38    

  10   12  Gerbino-Mollica              Talbot Lotus           2    6   00.05.47
Con questa prova si inizia l'ultimo giro del secondo settore con la classifica definita per quello che riguarda le prime due posizioni, la classifica del Campionato Italiano lo impone, mentre continua la lotta tra Biasion e Tognana per la terza posizione. I questa speciale ha la meglio Tognana che precede Biasion di un 1" con "Tony" e Lucky" appaiati subito dietro.


Dicannovesima Prova:  P.S. H1   MONTE BUSCA     ore 06,24
P AS P GR  N° EQUIPAGGIO            AUTO                     GR CL     PS19          
   1     4   "Lucky"-Penariol             Opel Ascona 400    4   3   00.08.24     
   2     5   Tognana - Cresto             Fiat 131 Abarth     4   2    00.08.26   
   3    1   "Tony" - "Rudy"                Opel Ascona 400    4   3   00.08.28  
   4    8    Biasion-Siviero                Opel Ascona 400    4   3   00.08.29     
   5    2   Vudafieri - Bernacchini    Fiat 131 Abarth     4   2    00.08.30   
   6    11  Carrotta - Amara             Opel Ascona 400   4   3    00.08.37   
   7    9    Cinotto - Radaelli            Audi Quattro          4   3    00.08.48   
   8    15  Ricci - Berro                    Talbot Lotus           2    6   00.08.49
   9    16  Ceccato - De Antoni        Fiat 131 Abarth     4    2   00.08.51   

  10   12  Gerbino-Mollica              Talbot Lotus           2    6   00.08.59

Ultimo acuto di "Lucky" in prova, lascia indietro Tognana di 2", "Tony" di 4", Biasion di 5"e Vudafieri di 6" con gli altri più staccati.

Ventesima Prova:  P.S. I1   S. MARIA IN CASTELLO    ore 6,48
P AS P GR  N° EQUIPAGGIO            AUTO                     GR CL     PS20          
   1     8    Biasion-Siviero               Opel Ascona 400    4   3   00.06.34     
   2     5   Tognana - Cresto             Fiat 131 Abarth     4   2    00.06.35   
   3    1   "Tony" - "Rudy"                Opel Ascona 400    4   3   00.06.40  
   4    2   Vudafieri - Bernacchini    Fiat 131 Abarth     4   2    00.06.44     
   5    4    "Lucky"-Penariol             Opel Ascona 400    4   3   00.06.53
   6    16  Ceccato - De Antoni        Fiat 131 Abarth     4    2   00.06.54  
   7    9    Cinotto - Radaelli            Audi Quattro          4   3    00.06.55   
   8    15  Ricci - Berro                    Talbot Lotus           2    6   00.06.57
   9    11  Carrotta - Amara             Opel Ascona 400   4   3    00.07.01   
  10   12  Gerbino-Mollica              Talbot Lotus           2    6   00.07.12
Continua in questa speciale la lotta tra Biasion e Tognana, con il primo che sembra poter prendere il sopravvento vincendo la speciale.

Ventunesima Prova:  P.S. L1   MONTE COLOMBO     ore 07,15
P AS P GR  N° EQUIPAGGIO            AUTO                     GR CL     PS21          
   1     8    Biasion-Siviero               Opel Ascona 400    4   3   00.07.43     
   2     4   "Lucky"-Penariol             Opel Ascona 400    4   3   00.07.45   
         5   Tognana - Cresto              Fiat 131 Abarth     4   2    00.07.45
   4    1   "Tony" - "Rudy"                Opel Ascona 400    4   3   00.07.47   
   5    2   Vudafieri - Bernacchini    Fiat 131 Abarth     4   2    00.07.50
   6    11  Carrotta - Amara             Opel Ascona 400   4   3    00.07.57  
   7    15  Ricci - Berro                    Talbot Lotus           2    6   00.07.58  
   8    16  Ceccato - De Antoni        Fiat 131 Abarth     4    2   00.08.08
   9    12  Gerbino-Mollica              Talbot Lotus           2    6   00.08.11  
  10   9    Cinotto - Radaelli            Audi Quattro          4   3    00.08.16

Ancora una vittoria in speciale di Biasion sempre davanti a Tognana che fa lo stesso tempo di "LUcky".

Ventiduesima Prova:  P.S. M1   MONTE TREBBIO     ore 08,01  
P AS P GR  N° EQUIPAGGIO            AUTO                     GR CL     PS22          
   1    8    Biasion-Siviero               Opel Ascona 400     4   3   00.07.16     
   2    5   Tognana - Cresto             Fiat 131 Abarth      4   2    00.07.20   
   3    1   "Tony" - "Rudy"                Opel Ascona 400    4   3   00.07.26   
   4    4   "Lucky"-Penariol              Opel Ascona 400    4   3   00.07.30   
   5    2   Vudafieri - Bernacchini    Fiat 131 Abarth     4   2    00.07.31
   6    15  Ricci - Berro                    Talbot Lotus           2    6   00.07.31  
   7    9    Cinotto - Radaelli            Audi Quattro          4   3    00.07.44  
   8    11  Carrotta - Amara             Opel Ascona 400   4   3    00.07.45
   9    16  Ceccato - De Antoni        Fiat 131 Abarth     4    2   00.07.47  
  10   12  Gerbino-Mollica              Talbot Lotus           2    6   00.07.49

Termina così, con la conferma del terzo posto nella classifica generale di Biasion vittorioso nelle ultime tre speciali,  l' 11° edizione del Rally Colline di Romagna, la gara si conclude con l'arrivo in parata delle tre Opel Ascona 400 di Conrero che sul podio non nasconde la sua emozione.

La gara verrà ricordata per la terza vittoria di "Tony" in questo rally e anche per la tripletta delle Opel Ascona 400 di Conrero che arrivano, per  il duello tra Biasion e Tognana per la terza posizione, per la gara tribolata, almeno nella prima parte di gara, delle Fiat 131che non sono mai state in grado di impensierire le Opel, per la gara di Cinotto che nonostante la divagazione fuori strada è riuscito a portare al traguardo la sua Audi cha ancora mal digerisce l'asfalto.
8° assoluti e 1° di Gruppo 2, Ricci-Berro seguiti dall'ottimo 10° posto sempre in Gruppo 2 dell'equipaggio composto da Gerbino-Mollica. L'equipaggio di casa Bentivogli-Vabonetti si piazza al 12° posto nell'assoluta e si aggiudica la classifica di Gruppo 1.  

L'Opel stravince con ampio margine la classifica delle Ps vinte, 19, lasciandone solo 3 alla Fiat 131 Abarth.

La Classifica dei primi 10 assoluti:

P AS  P GR  N°  EQUIPAGGIO                   AUTO                     GR  CL     PS 21           GAP
1       1       1     «Tony» - «Rudy»           Opel Ascona 400     4    3   02.43.23   00.00.00
2       2       4      "Lucky"-Penariol           Opel Ascona 400
    4    3   02.43.36   00.00.13
3       3       8      Biasion-Siviero              Opel Ascona 400      4    3  02.43.53   00.00.30
4       4       5      Tognana - Cresto           Fiat 131 Abarth       4    2   02.44.08   00.00.45
5       5       
2      Vudafieri - Bernacchini  Fiat 131 Abarth     4    2   02.44.48   00.01.25
6       6     
 9      Cinotto - Radaelli           Audi Quattro           4    3   02.48.12   00.04.49
7       7      
16     Ceccato - De Antoni       Fiat 131 Abarth      4    2   02.49.54   00.06.31
8       1       
15    Ricci - Berro                    Talbot Lotus           2    6   02.51.31   00.08.08
9       2      11     Carrotta - Amara            Opel Ascona 400     4   3   02.52.08   00.08.45
10     8      
12     Gerbino-Mollica              Talbot Lotus           2    6   02.56.47   00.13.24

Potete vedere  qui la  CLASSIFICA FINALE UFFICIALE e qui le  CLASSIFICHE DI GRUPPO E CLASSE




Anche questa edizione del Colline di Romagna era valevole per il Campionato Autobianchi Abarth A112 HP. La gara riprendeva le prove del primo settore con 12 Ps.  Partite 44 vetture, alle ore 16.24  ne arriveranno al traguardo 28. Potete vedere qui l'ELENCO PARTENTI.
La gara delle piccole A112 riserverà più emozioni dopo l'arrivo che durante la disputa delle 11 prove regolarmente portate al termine (annullata la Ps C Faggiola). Guizzardi in coppia con la moglie Betty Tognana la fa da padrone e vince 8 prove su undici lasciando le restanti a Fabbri-Ravaioli e Mattia-Cassina. Monopolizzato il primo posto da Guizzardi, lo spettacolo è arrivato dalla lotta per il secondo posto occupato fino alla quarta speciale da Vanobbio che si è dovuto fermare dopo aver aperto una ruota, anche De paoli, in coppia con Gorini, dopo aver occupato per una sola speciale la seconda posizione lascerà il posto a Fabbri che non lo mollerà più fino alla fine. All'arrivo, dopo che era stata esposta già la classifica che decretava la vittoria di Guizzardi davanti a Fabbri e Mattia, i commissari addetti alle verifiche trovano non conformi le vetture del primo e del terzo e la classifica viene così modificata: 1° Fabbri-Ravaioli,  2° De Paoli-Gorini,  3° Spongia-Pagliaga. Con questo risultato Fabbri aumenterà ancora il suo vantaggio in campionato su De Paoli e Spongia.

La Classifica dei primi 10 assoluti del Trofeo A112 Abarth:

POS  N  EQUIPAGGIO               SCUDERIA            TEMPO      GAP        
1    201  Fabbri-Ravaioli           Saracena             01.49.40   00.00.00  
2    202  De Paoli-Gorini           Bentoglio S.        01.50.15   00.00.35   
3    204  Spongia – Pagliaga    Piave Jolly Club
 01.51.35   00.01.55   
4    
215  Moretti - Cecchini       Saracena            01.51.44   00.02.04   
5    214  Paganessi - Amati       
Jolly Club  
        01.52.55   00.03.15  
6    207  Signori - Gangiulo      Piave Jolly Club
 01.53.20   00.03.40  
7    212  Porcellana-Francone  Grifone Sias        01.53.32   00.03.52   
8    217  Salvatori-Evangelisti  Jolly Club Ces     01.54.04   00.04.24   
9    243  Tonetti - Tiritan           Grifone Sias       01.54.05   00.04.25  
10  234  Rancati - Mion   
          Grifone Sias       01.54.51   00.05.11  

Potete vedere qui  la CLASSIFICA UFFICIALE prima delle verifiche, e qui invece la CLASSIFICA FINALE giusta.


                                                                                                          *spunti di cronaca tratti da "Autosprint" e dalla memoria di chi scrive

 
2012 rallycollinediromagna.it by U.R. & M.L.C. - Tutti i diritti riservati - email: info@rallycollinediromagna.it
Torna ai contenuti | Torna al menu