4° Rally Colline di Romagna - 1974 - Rally Colline di Romagna 1971-1985

Privacy Policy
Vai ai contenuti

4° Rally Colline di Romagna - 1974

Edizioni

Domenica 31 marzo 1974 - Mauro Stagnani blocca le velleità di Tony andando ad aggiudicarsi, primo forlivese nella storia del rally, la quarta edizione del "Colline di Romagna". A dire il vero Tony finisce "OUT" prima del traguardo forlivese permettendo così a Carlo Ravaioli di occupare la seconda posizione assoluta, è decisamente il grande riscatto dei piloti romagnoli. La classifica, dal punto di vista tecnico, parla chiaro: quattro Fulvia HF nei primi cinque posti. E' stata una gara caratterizzata  nei tempi delle speciali da scarti minimi, tirata allo spasimo, all'insegna di un agonismo e di un bisogno di "piede" che forse non ritroveremo più.
                                                                                     
*notizie tratte dall'opuscolo di presentazione della tredicesima edizione del rally

Percorso

Come possiamo vedere dalla CARTINA la quarta edizione del Rally Colline di Romagna, partiva da Forlì in piazza A. Saffi ed arrivava sempre a Forlì  in Via Decio Raggi nel Piazzale della Cantina Sociale. Il percorso si snodava attraversando le colline forlivesi delle vallate del Rabbi, del Montone e del Tramazzo. Come si può vedere dalla  tabella delle distanze - tempi la competizione si svolgeva su tre prove speciali, due delle quali erano da ripetersi due volte. Si iniziava con la partenza della prima vettura alle ore 13,01 (alcuni documenti riportano che la partenza era alle ore 14.01) di sabato 30 marzo, per arrivare poi alle seguenti prove speciali:   P.S.  A-D  SAN MARTINO IN AVELLO di km 6,000 con tempo imposto di 7'15",    P.S B-E  TREDOZIO di km 7,000  tempo imposto 8'30",   P.S.  C  BIVIO MONTECOLOMBO di km 4,500  tempo imposto 5'30".  

Cronaca


L 'ORDINE DI PARTENZA, riporta che i partenti trovati in regola alle verifiche e che potevano prendere parte alla gara erano novantatre.

STAGNANI 
  vince a Forlì

Forlì - La seconda prova del Trofei dei Rallies Nazionali, a detta di tutti, magistralmente organizzata dalla Scuderia Arcangeli si è disputata sabato 30 marzo sulle Colline Forlivesi. Alla fine la spunterà Mauro Stagnani navigato da Zanelli su Lancia HF 1,6 anche se già durante le prove il vincitore della passata edizione del Colline, "Tony", aveva avanzato la pretesa di ripetersi, ma anche gli assi locali Ravaioli e Stagnani non erano da meno e si candidavano per la vittoria. Primaprova:  P.S.A  SAN MARTINO IN AVELLO   Stagnani 7'35",   "Tony" 7'38",   Ravaioli.  Già dai tempi di questa prova speciale si vede quali saranno i protagonisti del rally con la sorpresa che l'acuto iniziale che tutti si aspettavano da "Tony" arrivava da Stagnani che riusciva a staccarlo di 3" e con Ravaioli a 6".   Seconda prova:  P.S. B  TREDOZIO   "Tony"  8'25",   Ravaioli  8'34",   Stagnani  8'38".  Strepitoso tempo di "Tony" che stacca Ravaioli di 9" e Stagnani di 13", dietro ai tre contendenti dura lotta tra gli inseguitori, Cavriani perdeva tempo rispetto a Giulianelli, Casarotto e Bompani. Alla fine di questa seconda prova speciale sembrava che tutto andasse secondo le previsioni della vigilia ma le sorprese dovevano ancora arrivare.   Terza prova:  P.S. C  MONTECOLOMBO   Stagnani  5'53", "Tony" 5'57", Cavriani 5'58".  Nella corta speciale di Montecolombo Stagnani riesce a staccare "Tony" di 4" e Cavriani di 5", ma la sorpresa era arrivata al C.O. posto al bivio per Montecolombo prima della prova speciale dove "Tony" era transitato con 10' di ritardo, e proprio in seguito a questo Stagnani cominciava a sentire profumo di vittoria, anche Ravaioli si vedeva sparire da davanti un pretendente pericoloso però in questa speciale non riusciva ad entrare nei primi tre.   Quarta prova:  P.S. D  SAN MARTINO IN AVELLO   Stagnani 7'32", Ravaioli 7'39",   Cavriani 7'39".  Al secondo passaggio sulla San Martino in Avello, Stagnani toglie 3" al tempo del primo passaggio e si conferma il più veloce, buon secondo Ravaioli anche lui più veloce che nel primo passaggio così come Cavriani (stesso tempo di Ravaioli) Giulianelli e Casarotto, ma proprio questa situazione chiudeva in pratica i giochi per la vittoria dal momento che mancava solo una speciale, il secondo passaggio sulla Tredozio.   Quinta prova:  P.S. E  TREDOZIO   Stagnani 8'47",   Ravaioli 8'50",   Cavriani 8'54".  Senza sorprese l'ultima prova con Stagnani che non si accontentava del vantaggio accumulato fino ad allora sugli inseguitori staccando il primo di questi (Ravaioli) di altri tre secondi.

CLASSIFICA  Finisce così:  
Stagnani Ravaioli  Cavriani........ che potete vedere completa qui, con i due piloti locali davanti a tutti.

                                                                                  
* spunti di cronaca e classifica finale tratti da "Autosprint" e dalla memoria di chi scrive

Torna ai contenuti