Rally Colline di Romagna - Fiat 131 Abarth Gr.4 "Olio Fiat" - Rally Colline di Romagna 1971-1985

Privacy Policy
Vai ai contenuti

Menu principale:

Rally Colline di Romagna - Fiat 131 Abarth Gr.4 "Olio Fiat"

1/43

Fiat 131 Abarth Gr.4  "Olio Fiat"
Rally Colline di Romagna 1980


di: Umberto Cattani

Nel 1980, al Colline la livrea VS Olio Fiat era sfoggiata anche dalla Fiat 131 Abarth della 4 Rombi, oltre che dalla Stratos. Come non restarne colpiti ed ecco quindi che un altro transkit prese corpo nella mia mente. Lucky era affiancato da Fabrizia Pons ed il modello in scala ci ricorda la sua partecipazione alla decima edizione della gara.

Per questo modello scelsi due opzioni come base di partenza, essendo sempre nell'ambito del transkit che, come sappiamo, consiste in una busta di trasformazione su una base industriale, un po' come faceva negli anni sessanta Carlo Abarth con le sue celebri cassette di elaborazione ma in questo caso, in scala 1/1...Negli anni ottanta c'erano in commercio, in scala 1/43, due riproduzioni della 131, firmate Solido e Luso Toys. Se della prima casa tutto si sa, o quasi, la seconda potrebbe non essere nota a molti. Si trattava-parliamo purtroppo al passato-di una casa portoghese che realizzava diecast in zamak, fu attiva per una decina di anni prima di chiudere i battenti.

Rispetto la Solido, la 131 lusitana era più piccola e con qualche errore di base ma aveva il vantaggio di avere scocca e parafanghi in corpo unico, diversamente dall'analogo prodotto francese e questo era un vantaggio se la vettura da riprodurre non aveva carrozzeria di colore diverso rispetto i parafanghi. Il modello qui raffigurato è appunto un Luso Toys, di dimensioni inferiori rispetto la sorellina in scala. Per contenere i costi, nella confezione non erano compresi i cerchi, acquistabili separatamente. L'inserto degli anteriori fu realizzato grazie ad una decalcomania, altri tempi, oggi sarebbe una scelta fuori da ogni logica.

Il modello andava dipinto in giallo, in Abarth mi consigliarono la tinta usata in quegli anni sui taxi, le parti bianche e blu erano ottenute a decalcomania. La loro posa, favorita dalla qualità dei prodotti Cartograf, era piuttosto agevole, richiedeva solo un minimo d'attenzione e qualche ritocco a pennello. Nel sacchetto erano inseriti paraspruzzi in cartoncino nero bristol, fari addizionali, specchietti retrovisori ed i disegni per la posa delle decalcomanie. Esternamente, era consigliata l'applicazione di ripetitori laterali, frecce anteriori, ganci fermacofano, tergicristalli ed antenna, oltre il gancio traino posteriore. Oggi sono dettagli che è possibile trovare su tanti modelli di serie ma all'epoca, erano particolari che arricchivano i diecast, ridotti all'osso.

Gli interni erano completati dall'inserimento delle cinture di sicurezza, della leva del cambio e degli interfono. Chi avesse la fortuna di trovare qualche transkit dell'epoca, potrebbe arricchirli ulteriormente con quanto oggi offre il settore dell'after-market, sfruttando la tecnologia della fotoincisione anche il modello più povero può vestire i panni della festa, come una piccola Cenerentola.  
Purtroppo va sottolineato come la nostra gara di casa abbia attirato scarse attenzioni da parte dei produttori, sia di diecast, sia di modelli artigianali. Ricordo agli appassionati di andare a guardare il catalogo di Arena Modelli, entro cui troverete qualche referenza come la Stratos Latte Lactis, la 131 sempre VS Olio Fiat ma nella versione del 1981 guidata da Tabaton, la Kadett GTE Gr.2 Gucci del 1979, le 131 di Pasetti del 1981 e di Ceccato del 1980 oltre l'Abarth A112 di Tabaton in gara nel Trofeo omonimo del 1979.  Molto rara la Porsche 924 Turbo Gr.4 realizzata da Pit Models. Si trattava della vettura bianca e rossa della Tamauto guidata da "Cicca" Cuccirelli nel 1980, davvero poco per celebrare degnamente una gara valida per il campionato italiano.


La Fiat 131 Abarth Gr.4 nella spendida livrea "Olio Fiat" è stata portata in gara nella decima edizione del Colline di Romagna da Lucky in coppia con Fabrizia Pons, si classificarono secondi assoluti con il tempo di 2h31'13" dietro a "Tony" con l'Opel Ascona 400, approfittando dei problemi a Tabaton e Cunico, nella parte finale della competizione. Vincitori di due Prove Speciali: la quindicesima, TREBBIO e la sedicesima, FORCHE.

Torna ai contenuti | Torna al menu