Rally Colline di Romagna - Pillon Rossano - Rally Colline di Romagna 1971-1985

Privacy Policy
Vai ai contenuti

Menu principale:

Rally Colline di Romagna - Pillon Rossano

I protagonisti

Rossano Pillon
Pilota



Rossano Pillon nato in provincia di Biella ci dice: "Ci tengo a precisare che io non ho mai fatto il professionista, ho sempre corso animato da una passione incredibile, tuttora viva, assecondato da due grandi genitori che mi hanno permesso di fare dieci anni indimenticabili e irripetibili".
Rossano Pillon inizia ad appassionarsi alle gare su strada in concomitanza con la nascita del Rally della Lana in quel di Biella nei lontani anni '70 quando inizialmente la gara era valida per il CRN partecipando come " bocia " alle varie assistenze Biella Corse lavando vetri e smontando gomme. Finalmente nel 1979, presso le piste dell'aeroporto di Cerrione, nelle vicinanze di Biella si disputa uno slalom al quale partecipo con la fida A112 Abarth 70HP in versione Gr......mezzo, in quanto era stradale con il solo rollbar, è l'inizio e amore a prima vista. L'anno successivo si inizia a fare sul serio partecipando sempre con la stessa auto, ma in versione Gr.1, al rally del Canavese in preparazione all'esordio nel CIR nella gara di casa il 3° rally Internazionale della Lana. La possibilità di correre fianco a fianco con i vari Biasion, Ormezzano, Capone, Presotto, Bagna, ecc. mi toglieva il sonno ma andò tutto bene e il CIR divenne, praticamente, la mia seconda casa per dieci bellissimi anni. L'anno successivo la A112 azzurro metallizzato diventò bianca con una preparazione in Gr.2 e al posto dei consueti 70 cv, 110 belve scatenate con tanto di autobloccante. Il podio di classe  inizia a diventare consuetudine ma purtroppo contro le 127 di Lavazza, dotate pure di iniezione, è durissima e si lotta quasi sempre per il secondo posto anche se le soddisfazioni non mancano.
Nel 1985 si cambia, complice anche il cambio di regolamenti la adorata Autobianchi va in pensione e lascia spazio alla nuova Peugeot 205 1.6 GTI con la quale rischio di vincere il Trofeo assoluto, ma complice il ritiro proprio nella gara di casa a quattro p.s. dalla fine per una stupida banalità ( rottura del tubo benzina ) dopo aver fatto dei tempi incredibili sugli sterrati, mi relega in terza posizione alle spalle di due grandi amici: Fabio Arletti e Paolo Sita. Negli anni successivi cala l'intensità nelle partecipazioni agonistiche ma grazie alla Auto Sport Italia porto in gara tutte le evoluzioni delle 205, 1.6 / 1.9 / 115 e 130 cv, della 309 GTI per chiudere i dieci anni con la potente Ford Sierra Cosworth alla cronoscalata Biella / Oropa.
Questa una breve sintesi dei miei dieci anni di rally durante la quale ho calcato la strade di tre quarti d'Italia disputando le gare più belle e correndo vicino a grandi campioni e alle auto mitiche Stratos, 131, Opel Ascona, Audi Quattro, 037, S4 e T16 ......è stato tutto eccezionalmente bello!!!

                                                                                                                                                                           
* inviato da Rossano







Rossano e il Colline .....


Rossano si presenta alla partenza del nostro Colline in due edizioni.

1981 prima partecipazione:  equipaggio  Rossano Pillon / " Dodo " Bolla,  partiranno con il N°127 sulle fiancate della loro Autobianchi A112 Abarth 70 HP Gr.2 della Biella Corse in Classe 22, termineranno la loro gara al 54° posto della Classifica Generale in 3h45'41" e al 3° posto di Classe.
Tornerà nel
1982 questa volta in coppia con Ermanno Battaglin ma sempre con la sua fida Autobianchi A112 Abarth 70 HP Gr.2  della Biella Corse, partiranno con il N°100 in Classe 22, arriveranno al traguardo al 41° posto dell' Assoluta e al 3° posto di Classe 22

        











A proposito di queste partecipazioni Rossano ci ha inviato alcuni ricordi della nostra gara e della Romagna in generale che potete vedere qui sotto

                                                                                                                                                                                                                                       
                                                                                                                                                             
Grazie Rossano







Questi i ricordi di Rossano sul nostro Rally .... e altro ....



 “ Nei  miei dieci anni di rally ho avuto la fortuna di calcare la strade di tre quarti d'Italia disputando le gare più belle e correndo vicino a grandi campioni e alle auto mitiche, Stratos, 131, Opel Ascona, Audi Quattro, 037, S4 e T16 ...... è stato tutto eccezionalmente bello. Ma una delle gare a cui ho partecipato più volentieri, non è una sviolinata, è la vostra dove ho sempre trovato bellissimi percorsi, gente stupenda, una cucina da rotolarsi per terra e ho pure rischiato di trovare l'amore della mia vita, tale M. T. da Castellarano durante la 12a edizione ( è durata poco più di due anni ma ne è valsa la pena ).  Tutto ciò mi porta tutt'ora a fare le vacanze in Romagna dove ho veramente molti amici, le mie figlie trascorrono abitualmente le loro ferie a Rivazzurra, e credo che questa sia una piccola dimostrazione dell'importanza di queste gare.”









"La foto a fianco mi riporta alla mente il ricordo di un lungo contro  una spalletta di un ponte , ricordo che nell'urto si danneggiò  la batteria creandomi un sacco di problemi proprio in un tratto dove ci mancava l'assistenza. Il problema ce lo risolse nientemeno che l'assistenza Opel Conrero di Biasion a cui vanno ancora tutti i nostri calorosi ringraziamenti del caso."

                                                                                                                                                                        Rossano




Torna ai contenuti | Torna al menu