Rally Colline di Romagna - Racing Team Le Fonti - Rally Colline di Romagna 1971-1985

Privacy Policy
Vai ai contenuti

Rally Colline di Romagna - Racing Team Le Fonti

Racing Team Le Fonti

DAL 1993 LA NOSTRA STORIA….FATTA DI AMICIZIA E PASSIONE PER LE AUTO E LE CORSE

L’associazione sportiva Racing Team Le Fonti nasce a Fratta Terme ufficialmente il 2 aprile del 1993,  merito della grande passione per le auto da corsa di Paolo Ragazzini che partecipa in gare ufficiali dal 1987, nelle velocità in salita e rally a bordo della A112 Abarth con i colori della scuderia forlivese Gruppo Piloti Bandini nella quale si ritaglia anche un incarico importante come organizzatore della gara in salita Predappio Rocca delle Caminate che porta avanti in prima persona per undici anni.
Nel 1991 quando scade l’omologazione della A112 Paolo Ragazzini prepara nell’officina del forlivese Andrea Mambelli, suo fido preparatore, una Renault 5 GT Turbo Gruppo N per i rally, a sedersi sul sedile di destra come navigatrice la sua compagna Mariagrazia Bandini, la coppia è seguita in gara da Riccardo Fagioli, figlio di Mariagrazia e dagli amici meldolesi Lucio Casadei (Caio) e  Flavio Ricci che condividono la stessa passione e si cimentano in gare di regolarità e gimkane. E' proprio con questo primo gruppo di amici che nell’aprile 1993 nasce l’Associazione con il suo primo consiglio direttivo con Presidente Paolo Ragazzini, Vice Presidente Lucio Casadei, Segretaria Mariagrazia Bandini e Consigliere Flavio Ricci.
Arrivano anche le prime soddisfazioni, Paolo e Mariagrazia conquistano il primo Campionato Emiliano Romagnolo Rally e la Coppa CSAI di Zona del gruppo N.5, Lucio Casadei e Flavio Ricci cominciano a essere protagonisti ottenendo ottimi risultati nelle regolarità auto storiche e nelle gimkane.
L’associazione nel 1995 inizia la sua espansione ed altri appassionati chiedono di farne parte, i primi sono gli amici, come Roberto Ensini, fotografo e navigatore, Casadei Adriano navigatore nelle regolarità e attivissimo socio sempre presente, Enzo Stagnani appassionato e sempre disponibile ad aiutare.
Nel 1996 Paolo Ragazzini supportato dai concessionari Citroen della Romagna partecipa al neonato monomarca della casa francese Saxo Cup su pista, al via di tutte le gare del campionato e nella finale europea disputata a Misano, ottiene discreti risultati in gara, ma la soddisfazione arriva dalla vittoria finale nella prestigiosa classifica di “Premio Qualità Michelin” supportata dal gommista francese, la classifica stilata con un mix di prestazioni, disciplina e immagine durante le gare del campionato.
Nel 1999 comincia a prendere forma all’interno del Racing Team Le Fonti un folto gruppo di regolaristi, piloti e navigatori con le auto storiche che si ritaglierà negli anni a venire un importante spazio a livello nazionale, è proprio la specialità della regolarità auto storiche che ha dato tanta notorietà e credibilità all’associazione romagnola, ad insegnare e a spronare i più giovani arrivano gli esperti: “Il Maestro” Genunzio Silvagni con un passato da motociclista ufficiale Laverda ed MV, gareggia con la A112 Abarth e Lancia Fulvia con le quali porterà in questi anni tante vittorie assolute di prestigio e numerosi podi di conseguenza.  Gualtiero Armuzzi, amico fraterno di Genunzio portando in gara la Fiat 124 Abarth, Fiat Dino e A112 Abarth, sempre per  le gare di regolarità arrivano Marco Bentivogli fratello di Bruno famoso rallysta, Marco corre con la  Fiat 124 Abarth e Spider,  Daniele Morena, Lancia Fulvia HF e Opel Kadet GT/E Simona Mandolesi navigatrice, Fausto Raffaeli e Fabrizio Fabbri navigatori, Roberto Liverani, Fiat 124 Spyder A. e Fiat 127 Sport, Giancarlo Farina navigatore, Brighi Giovanni, Lancia Fulvia M. e Lancia Beta M., Paola Belloccio navigatrice, Sergio Biondi navigatore, Matteo Marchiori navigatore, Marco Camporesi navigatore e Aldino Benedetti Porsche 911 S e Carrera ex gruppo B Tam Auto, che poi esordirà nelle gare in salita con la A112 del Presidente per proseguire con le Peugeot 205 GTI nelle gare in salita e nei formula challenge, per poi debuttare con la Porsche ex gruppo B nelle regolarità sport e nei rally navigato da Riccardo Fagioli, e dalla moglie Lorena, della flotta delle Regolarità continua a fare parte Lucio “Caio” Casadei sempre più con ottimi risultati.
Il Presidente Paolo Ragazzini continua a correre e dopo la Citroen Saxo, si regala qualche gara in salita, assaporando anche in un’ occasione la terra con la potentissima Ford Escort Coswort gruppo N,  rispolvera poi in qualche occasione la piccola ma pepata A112  per poi passare dal 1999 alla fida Opel Kadett GSI gruppo A sempre preparata da Mambelli Andrea, Ragazzini in tutti questi anni conquista molte vittorie assolute nella velocità in salita nel gruppo VSO, stabilendo record ancora imbattuti, anche nei formula challenge ottiene tante vittorie con sfide bellissime a confronto con piloti e auto di prima qualità, con la Kadett c’è anche il ritorno ai rally non più con Mariagrazia, che lo segue comunque, ma con diversi navigatori, Simone Gasperoni, Daniele Mambelli e il forte sammarinese Alex Biordi, in alcune occasioni ritorna in pista nelle gare di Peroni. Ragazzini nel 2006 si mette alla ricerca della sua Renault 5 GT Turbo venduta nel 1996, viene ritrovata a Verona anche se in condizioni malandate, Ragazzini e la sua compagna Mariagrazia non si possono fare scappare l’occasione di riportare a casa un pezzo della loro storia…e riescono ad acquistarla, viene fatto un restauro conservativo che riporta la francesina con gli stessi colori di quando ci correvano e la porteranno in gara nel Revival Città di Forlì, casualità in quei mesi il motore della Opel Kadett nella salita di Gubbio-Madonna della Cima si rompe (sbiella) tra l’altro era l’anno in cui c’era la diretta Sky e l’imprevisto tiene le telecamere puntate sul misfatto per diversi minuti, nel frattempo che Andrea Mambelli rimette insieme il motore della Kadett ritorna utile la Renault 5 con la quale Ragazzini continua a gareggiare nelle salite e nei formula challenge per una stagione intera, per ritornare poi alla Opel Kadett. A fine 2013 Paolo Ragazzini appende il così detto casco al chiodo e si dedica a seguire i vari piloti della scuderia, in particolare Andrea Succi, calandosi nella figura del direttore sportivo, all’occasione e quando necessita si rende disponibile per fare il navigatore nelle regolarità sport, vincendo anche delle gare con Marco Bentivogli.
Dall’anno 2000 inizia a correre per i colori del Racing Team le Fonti anche l’esperto alfista romagnolo Federico Mantellini, che con le sue rosse di arese 75 3000, Gt Junior e GTV 2500 partecipa a gare in salita e formula challenge, sfoggiando in alcune gare anche la Alfa 75 Imsa ex ufficiale.
Non manca anche di far parte del sodalizio Roberto Caputo carrozziere/meccanico, con esperienze prima con il forte rallysta meldolese Bruno Bentivogli nel gruppo Audi Sport Italia di Emilio Radaelli, e da anni e attualmente con il Team ufficiale Peugeot Italia di Fabrizio Fabbri, Campioni Italiani con il pilota Paolo Andreucci, il dieci volte campione italiano.
L’aumento dei soci e appassionati che si avvicinano al Racing Team Le Fonti, necessita di avere una sede appropriata e così che nel 2001 i soci decidono di spostare la sede da Via Cesare Battisti di Fratta Terme, residenza del Presidente Paolo Ragazzini, a Meldola Frazione San Colombano in Via Allende, la nuova sede dispone di un ufficio di 35 mq. E un garage/magazzino di 90 mq. Nel 2003 entra a far parte del Team le Fonti il meldolese Arturo Alessandrini, che con la sua Sport Osella PA9 motorizzata prima Alfa Romeo e poi Honda, fa incetta di vittorie assolute e podi nelle specialità degli slalom e formula challenge.
Nel 2004 si rafforza il gruppo della velocità in salita con auto storiche, arrivano gli esperti piloti Lino Bertozzi di Lugo con la Ford Escort RS, che partecipa a gare del prestigioso campionato europeo della montagna, il bolognese Antonello Degli Esposti Terrier Sport con le Fiat 124 Sport e Fiat 500 Steyr Puch il quale è anche un enciclopedia dell’automobile storica da corsa e pregiato giornalista del settore, il faentino Roberto Tarozzi con le Alfa Romeo 75 e Peugeot 205 GTI, anche lui come Bertozzi frequenta le gare anche oltralpe.   
L’associazione è da sempre impegnata ad aiutare e consigliare chi vuole muovere i primi passi nell’automobilismo sportivo, e quindi il forlivese Gabriele Agnoletti sceglie il team meldolese per iniziare con la sua Opel Astra a gareggiare nelle salite e nei formula challenge, Gabriele si scopre anche con buone doti da regolarista e immancabile aiuto nelle organizzazioni, successivamente porterà in gara anche una BMW 325 e un Alfa Romeo 75.
Nel 2005 il gruppo si comincia a tingere di rosa, con l’arrivo di driver e navigatrici del gentil sesso, le forlivesi Franca Agnoletti e Lorena Bondi con la loro grinta partecipano a gare di velocità in salita e formula challenge a bordo delle loro Peugeot 205 GTI, Franca Agnoletti si mette in evidenza anche nelle regolarità auto storiche con la sua Fiat Ritmo 105, navigata dalla cugina Michela Pinna e poi dalla  bolognese Cristina Biagi con la quale conquista anche una vittoria assoluta al Giro dei Castelli RSM.
Nel 2006 approda nel team meldolese anche il faentino Gianni Baccarini come pilota che con il Bolognese Giuliano Prata come navigatore si cimenta nelle gare di regolarità con le Fiat 124 Abarth in versione stradale e gruppo 4, arrivano ad ottimi livelli seguiti passo a passo dal “Maestro” Genunzio Silvagni. Negli anni a seguire arrivano piloti e navigatori da fuori provincia, come il pilota modenese Massimo (Max) Panari  con alle spalle una carriera sui kart, si dedica alle regolarità con ottimi risultati  specialmente nelle sport dove vince in tante occasioni, corre con bellissime auto storiche navigato dal fido Stefano Vezzelli. Max poi con il Racing Team Le Fonti trova anche la possibilità di debuttare nelle gare in salita con la A112 Abarth  gruppo A ex Paolo Ragazzini, Max assapora anche il mondo dei rally, esordio con una Renault Clio poi Ford Escort RS, la passione per i rally aumenta e con una A112 70 HP con HTP storica corre nel trofeo riservato alle piccole ma pepate Autobianchi che hanno ritrovato interesse nei rally storici.
Massimo Panari fa parte anche degli equipaggi del Racing Team le Fonti che hanno dominato, vincendolo per diversi anni, il Trofeo Tre Regioni campionato di riferimento delle gare di regolarità sport dove serve si la precisione al centesimo sul pressostato, ma anche buone doti di guida. Oltre a Panari anche Marco Bentivogli navigato da Roberto Liverani e da Marco Camporesi e il “Maestro” Genunzio Silvagni navigato da Paolo Ragazzini completano il Team Meldolese che nello stesso campionato in questi anni ha sempre conquistato anche il primato nelle Scuderie.
Max Panari pregia il Team Le Fonti anche della partecipazione a due edizioni della 1000Miglia nel 2009 con una Lancia Appia del 1954 e nel 2010 a bordo di una Dyna Panhard del 1951.
Nel 2007, si uniscono al gruppo anche i modenesi Andrea Marani pilota e Enrico Colfi navigatore, già esperti regolaristi a bordo di bellissime auto Porsche 911 RS, Bmw 2002 Cabrio e Bmw M3, ottengono vittorie assolute e tanti podi nelle gare di regolarità classica ma soprattutto nelle regolarità sport, anche merito loro se la striscia di vittorie nel Trofeo Tre Regioni continua, la coppia darà lustro al sodalizio meldolese partecipando e vincendo  gare di un certo livello come la Modena 100 Ore Classic, Elba Graffiti e Sanremo, negli anni successivi partecipano con ottimi risultati al Campionato Italiano regolarità auto moderne con la BMW M3 E30. Sempre nel 2007 approda nel team l’ex rallysta forlivese Renzo Pretolani che si cimenta nelle regolarità con a fianco come navigatore il meldolese Adriano Casadei, Pretolani porta in gara delle prestigiosissime auto come la Ferrari 308 Vetroresina degli anni 70, la Lancia Delta HF Evoluzione e la Ferrari 308 GTB. Il 2007 è un anno particolare, infatti parte l’avventura organizzativa. Dopo aver collaborato per alcuni anni con Davide Gramellini organizzatore del Rally Colline di Romagna che arrivò fino alla titolazione europea, ripreso poi in forma di Revival con prove di regolarità proprio con il contributo del Team meldolese, arriva l’organizzazione della 1^Coppa Città di Meldola gara di regolarità auto storiche CSAI, in stretta collaborazione con il Comune di Meldola e la scuderia forlivese Sadurano Motor Sport. Per questa organizzazione i soci Silvagni e Armuzzi mettono tutta la loro esperienza per la gara fortemente voluta dall’amministrazione comunale, la gara viene inserita nel campionato Profumi e Sapori, uno dei migliori e più frequentati del momento che lega la parte sportiva a quella della conoscenza dei territori con le loro tradizioni enogastronomiche e paesaggistiche, la manifestazione prosegue ed è arrivata nel 2014 alla sua ottava edizione facendo parte da tre anni del Campionato Torri e Motori gestito dagli amici della Modena Historica, dal 2016 la gara passa sotto l’egida dell’ASI, con la collaborazione del Club forlivese Hermitage Veteran Engine, anche nel panorama ASI la manifestazione si conferma di assoluta qualità entrando nel Campionato Formula ASI, con grande soddisfazione per la 13^edizione gli viene riconosciuto dall’ASI un encomio come una delle migliori manifestazioni della stagione 2019 con tanto di premiazione a Milano in occasione di Autoclassica.
Nel 2008 arriva un’altra grossa soddisfazione per l’associazione meldolese, gli viene chiesto dalla Mantova Corse di poter far passare il Gran Premio Nuvolari da Meldola gestendo un controllo a timbro in Piazza Felice Orsini e cinque prove cronometrate sulle colline meldolesi, carichi come non mai, il sodalizio non si fa sfuggire questo che sarà poi il fiore all’occhiello per gli anni seguenti, saldando una stretta collaborazione con l’organizzatore dell’evento a carattere internazionale, infatti sono sempre ai nastri di partenza di questo evento equipaggi provenienti da tutto il mondo con auto che hanno fatto la storia dell’automobilismo da corsa e di serie, il merito di questa avviata collaborazione con il Gran Premio Nuvolari  va all’amicizia e stima reciproca con l’amico bolognese Giuliano Canè che ha evidenziato alla Mantova Corse le capacità e la passione del Racing Team le Fonti. Canè conosciutissimo nell’ambiente è uno dei più forti regolaristi italiani, ha vinto ben dieci 1000Miglia e sette G.P. Nuvolari ed è stato svariate volte campione italiano quasi sempre navigato dalla moglie Lucia Galliani, Canè quando viene in Romagna per gareggiare chiede sempre di correre per i colori del Racing Team le fonti, cosa che riempie di orgoglio il Presidente e tutti i soci. L’associazione ha portato anche all’esordio nel 2008 il giovane Fabbri Michael nelle gare di formula challenge con l’Opel Astra e il BMV 325, in questo anno si associano anche Davide Ferri con la Renault 5 Gt Turbo e Carlo Neri BMW 325 e Z3 Coupè, concedendosi qualche gara a noleggio con macchine di prestigio come la Subarù Impreza 4x4, e la Renault Clio Rs entrambi partecipano a rally, gare in salita, e formula challenge. Neri si cimenta anche nella regolarità alternando i navigatori Franco Ricciardi e il giovane Daniele Porcellini, Ferri nei rally è supportato alle note da Daniele Mambelli, in questo anno si aggiunge al team la navigatrice Silvia Guarniero di Lugo, a portarla in gara nelle regolarità è il suo compagno Roberto Liverani, Silvia dimostra buone doti e tanta grinta.
Negli anni a seguire altri arrivi nel sodalizio meldolese, come il sanmarinese Simone Gasperoni che corre nei rally come pilota con la Citroen AX e come navigatorecon diversi piloti, da Ravenna Paolo Pazzi che alterna le gare di regolarità con a fianco la moglie Lucia Dieghi alle gare in salita e ai formula challenge con la Fulvia HF, la Beta Montecarlo, la Peugeot 205 e la Porsche 911, Gaetano Minghetti e la moglie Meris Maroni in gara con la loro impeccabile Lancia Beta Montecarlo nelle regolarità, Gino Travisani e la moglie Gabriella Valentini sempre nelle regolarità con la Fiat 124 Abarth. Dal 2009 entra a far parte del Racing Team Le Fonti il forlivese Andrea Succi che porta in gara nei rally le sue Opel Kadet GT/E e poi la spettacolare BMW M3 preparata dal socio Roberto Caputo, Succi convinto dal Presidente Paolo Ragazzini partecipa anche a gare in salita, i due si confrontano in modo particolare allo Spino e Gubbio, Succi corre anche con la Mitsubishi Lancer Evo 9 (ex Paolo Andreucci) nei rally su terra in particolare nel trofeo Raceday Rally Terra gestito in prima persona da Alberto Pirelli.  Succi vince il Campionato di Gruppo N, la berlina giapponese è sempre preparata dal socio “Lupaciot’” Roberto Caputo, nel 2014 arriva poi la prima vittoria assoluta al Rally Nazionale dell’Adriatico, su terra con grande soddisfazione di tutto il Team Le Fonti, nei rally Succi è navigato dalla esperta Giancarla Guzzi e dai più giovani Alessandro Biordi e Stefano Ricci che nel 2013 fa anche l’esordito al volante nel Rally di Predappio-Rocca navigato dalla sua compagna Gloria Frassineti. Andrea Succi ha continuato a dare grosse soddisfazioni al Racing Team Le Fonti portando in gara anche auto prestigiose come la Ford Fiesta R5 per un intero campionato Raceday Rally Terra e con la Skoda Fabia R5 ha partecipato alla gara di Campionato Italiano Assoluto al Rally Adriatico.      
Andrea Succi continua poi sempre nella terra con la bavarese tutto dietro, la BMW M3 Gruppo A, dove oltre ad ottime prestazioni delizia con lo spettacolo il pubblico presente, nel frattempo nell’officina del fido “Lupaciot” Roberto Caputo si è allestita un'altra BMW M3 sempre in versione Gruppo A ma per i terreni meno polverosi come l’asfalto, la macchina è in fase di perfezionamento e dopo qualche uscita nelle regolarità sport per fare qualche test ma anche vincendo nel 2019 al Colline di Romagna, aspetta il vero esordio in un rally. Nel frattempo si accasa nel team meldolese anche il riminese Andrea Guidi che con le sue performanti Renault 5 GT Turbo in versione E1 e gruppo N corre nei rally e nelle gare in salita dove sta riscuotendo ottimi risultati portando vittorie di prestigio in campionati ACI- CSAI  al team meldolese, come nel TVM e CVM , arriva anche il forlivese Stefano Tassinari che con la sua Peugeot 106 GTI si cimenta nelle gare casalinghe di regolarità (navigato da Riccardo Fagioli) e nei raduni pistaioli dimostrando buone doti di guida. Nel 2010 approda in casa Racing Team Le Fonti  anche Roberto Regitori  (da qualche tempo assente dall’ambiente) ritrovando nella scuderia meldolese gli stimoli per partecipare ancora alle gare di regolarità con svariate macchine, dalla Mini Cooper, A112 Abarth, Lancia Fulvia, Alfa Sud Sprint, Lancia Beta Montecarlo, Ford Escort, Fiat 125 Special e Mazda MX5, oltre ad ottenere risultati buoni come pilota nelle regolarità con alcune vittorie assolute e numerosi podi, Roberto  con la sua esperienza e passione diventa il punto di riferimento per quanto riguarda le organizzazioni delle gare di regolarità trovando un ottimo feeling con il Presidente Paolo Ragazzini, Regitori diventa anche un riferimento per i soci anche per le attrezzature  elettroniche  importanti nelle regolarità sia in gara che in allenamento, al seguito di Roberto arrivano in scuderia le padovane Sabina Biasio pilota e Camilla Rigoni navigatrice che con la Fiat 124 Berlina e la Ford Rs si distinguono nelle gare di regolarità vincendo gare dedicate alle "lady" come la prestigiosa Eva al Volante, a volte si sono scambiate il volante ben figurando con Camilla alla guida. Con Roberto Regitori è stato possibile anche organizzare dei corsi di avviamento e perfezionamento alla regolarità sia per la parte teorica che pratica, corsi che hanno ottenuto un notevole successo di partecipanti, svolti nei locali messi a disposizione dall’azienda Cosmogas di Meldola.
Negli anni si è anche allargata la collaborazione con gli organizzatori del Gran Premio Nuvolari non solo per il passaggio a Meldola, il Racing Team Le Fonti è il primo interlocutore per le configurazioni dei percorsi dal territorio bolognese fino a quello riminese, e proprio in base a questo ha portato in questi anni anche il passaggio della manifestazione a Forlì, Faenza, Bertinoro, Fratta Terme, Brisighella e Predappio.
Nel 2017 approda alla scuderia meldolese il rocchigiano Massimo Liverani con un palmares internazionale, è stato più volte campione FIA Energie Alternative premiato sempre assieme ai campioni del mondo della F1, queste gare sono un mix di regolarità classica e con prove anche a media. Massimo viene affiancato in queste gare dalla moglie Valeria Strada e in certe occasioni dal pistoiese Fulvio Ciervo, le macchine usate sono le Alfa Romeo GTV e Giulietta, Massimo partecipa anche a gare del Campionato Italiano regolarità a media con la Fiat X1/9 nelle quali occupa le primissime posizioni, questa sua esperienza nelle gare a media porta ancora più conoscenza per i soci della scuderia e affianca Regitori durante i corsi di regolarità che sono stati fatti e che si faranno. Massimo e Valeria partecipano anche alle gare locali assieme al gruppo di regolaristi del team portando in gara la Morris Minor e la MG TC.  L’arrivo di Liverani permette al Racing Team Le Fonti di partecipare ad una gara di levatura internazionale, infatti grazie alla sua amicizia con il Pilota svizzero Guido Maria Pedone porta il team meldolese a partecipare nel febbraio 2018 al Rally di Montecarlo Historique con una bellissima e grintosissima Lancia Fulvia Zagato in versione gruppo2, naturalmente Liverani è a bordo come navigatore, ruolo importantissimo e molto impegnativo nelle gare di media, dopo settimane di ricognizioni aiutati anche da Regitori il nostro equipaggio si presenta al via con l’intento di fare bene, cosa che gli riesce in parte per via della sfortuna, sono infatti bloccati due volte per via della tanta neve sulle prove trovando macchine di traverso e costretti ad aspettare la strada libera, riescono comunque ad arrivare dopo giorni di gara all’arrivo di Montecarlo, Pedone continua a partecipare a gare di un certo livello come il Rally Pais de Grasse a nord di Cannes nell’occasione al suo fianco come navigatore il grande e famoso Denis Giraudet. Il francese ha fatto parte di squadre ufficiali nel Mondiale Rally come Toyota, Peugeot, Renault e Seat al fianco di piloti campioni del mondo come il finnico Juka Kankkunen, il francese Didier Auriol e il connazionale Philippe Bugalski, la coppia correrà poi altre gare sempre tra Francia e Corsica, ma non solo con Giraudet, Guido Maria Pedone partecipa a gare anche con al suo fianco un'altra icona dei rally la lady Michele "Biche" Espinos-Petit navigatrice ufficiale di Andruet Jean-Claude pilota ufficiale nel mondiale rally con le Renault Alpine A110, Lancia Stratos, Alfetta GT, Fiat 131 Abarth, Ferrari 308 GTB, Porsche 911 e Lancia 037, quindi davvero una grossa soddisfazione per il Presidente Paolo Ragazzini e tutto il Racing Team Le Fonti vedere correre personaggi di questo calibro su auto che portano l’adesivo della scuderia meldolese.
Sempre nel 2017 inizia a correre con il colori del Racing Team Le Fonti Daniel Rocchi, aumenta così la flotta delle BMW M3 gruppo A, anche lui come Succi predilige i terreni polverosi e partecipa al campionato Raceday Rally Terra mettendo in atto una sfida interna fra le BMW, Rocchi vince il campionato della propria classe, ma la grossa soddisfazione del Team Le Fonti è quella di avere due M3 che corrono sulla terra ammiratissime dagli appassionati che a bordo strada non vedono l’ora del loro passaggio assaporando quello che erano i rally dei tempi passati con le trazioni posteriori.
Dal 2018 il Racing Team Le Fonti in collaborazioni con altri sodalizi romagnoli, sammarinesi e l’Automobile Club di Forlì’-Cesena danno vita ad un campionato di regolarità denominato “Trofeo della Romagna” sette le gare dove oltre alla sana sfida sui pressostati è predominante lo stare insieme con allegria e la buona tavola, il primo vincitore del neonato trofeo è il nostro Marco Bentivogli che usando svariate auto e navigato dai figli Giacomo e Luca e in alcune occasione dal “Maestro” Genunzio Silvagni, in questo campionato c’è il ritorno al volante dopo alcuni anni di inattività di Franca Agnoletti con la Fiat 128 Coupè e poi con la Suzuki Swift, a navigarla una new entry Marina Bertelli compagna di Gabriele Agnoletti, Marina dimostra di essere all’altezza e con Franca vanno a podio nella Coppa Romagna e vincono la classifica femminile nel 2019, Marina Bertelli si rivela anche pedina importante nelle organizzazioni gestendo con passione e giusta autorità i compiti che il Presidente gli affida. Sempre nel 2018 da Ravenna arriva Piera Bezzi compagna nella vita e a bordo macchina del nostro regolarista Roberto Regitori, Piera porta nella scuderia uno sprazzo di cultura visto il suo passato di insegnante e viaggiatrice in Italia e non solo, con il suo carattere intraprendente riesce subito ad assimilare gli insegnamenti di Roberto che li portano a vincere il Trofeo della Romagna 2019.
Il 2018 ha visto il ritorno al volante di Franco Ricciardi, che dopo essersi seduto per anni sul sedile di destra, spronato dalla sua compagna la Dottoressa Erica Ranalli ha portato nei rally la Opel Astra GSI preparata a Civitella di Romagna nell’officina del babbo Antonio, ex pilota/navigatore e preparatore di auto da corsa, Franco e Erica hanno ben figurato e nel 2019 hanno migliorato le loro prestazioni nonostante la loro Astra qualche volta li abbia traditi, si sono tolti anche la soddisfazione di correre il rally di Salsomaggiore con una performante Renault Clio Super 1600 arrivando terzi di classe.
Nel 2018 il Racing Team Le Fonti si fregia dell’arrivo dell'esperto e vincente pilota ferrarese Alessandro Ancona con un palmares di grande livello, dopo aver corso con le Fulvia, Simca e nel Trofeo A112 negli anni ottanta corre con la Ferrari 208 e con tante altre vetture di primo ordine, ma i più grossi risultati arrivano tra la fine degli anni ottanta e inizio novanta correndo con la Ford Sierra e con la BMW M3 gruppo A della Pro Motor Sport con la quale ottiene molte vittorie assolute tra cui anche al Rally Città di Forlì e al Romagna e Toscana In quegli anni le numerose vittorie gli permettono di vincere la Coppa Italia di Zona, risale al 1995 l’ultima vittoria con le moderne a bordo della Lancia Delta nel rally di Pistoia. Negli anni a venire ritorna alle gare sporadicamente nelle storiche con la Ford Escort e la Opel Ascona, con la quale vince il Rally Storico dell’Appennino, le prime gare con il Racing Team Le Fonti le corre con una BMW 320 partecipando anche al Barum Rally, per poi passare alla Opel Kadet GSI by Carenini, che riporta a casa…..dopo che era stata l’ultima auto con cui ha corso la sua compagna Miky Martinelli icona del mondo dei rally come pilota e navigatrice, Ancona partecipa con la Kadet ai rally storici ottenendo buoni risultati intervallati purtroppo da guasti meccanici, ma lui non demorde e con la passione che ha sempre avuto come da giovanotto prosegue partecipando ai rally storici, davvero una bella e preziosa presenza nel Racing Team Le Fonti e per raccontare tutta la sua storia sportiva ci vorrebbe tanta carta…..
In questi anni anche se sporadicamente corre con il Racing Team Le Fonti un pilota idolo locale per tutti gli appassionati sette volte campione italiano, è il meldolese Bruno Bentivogli con un passato sportivo da semi ufficiale Alfa Romeo con la GTV e ufficiale Audi Sport Italia con le 80, con gli adesivi del team meldolese corre in alcune edizioni del Rallylegend con la GTV e al rally del Rubicone con la Subarù Impreza, gratificando la scuderia della sua Città.
Nell 2019 la grossa novità…… c’è stata una grande e importante  partecipazione ...  il Racing Team Le FONTI con un proprio equipaggio formato da tre forlivesi, Andrea Schiumarini, Andrea Succi e Massimo Salvatore, a bordo di un Ford Raptor SVT categoria T2, , ha partecipato e portato a termine con il primo posto di classe e il terzo  di categoria la DAKAR, il più grande e conosciuto rally raid del mondo La competizione automobilistica più seguita seconda solo alla Formula UNO si è svolta in Perù dal 6 al 17 gennaio 2019. La Dakar 2019 si è svolta interamente nei deserti e piste del Perù, 10 le tappe con partenza ed arrivo nella capitale Lima con 3000 Km di prove cronometrate, per un totale di 5000 km di gara di cui il 70% di sabbia e dune. Il nostro equipaggio si è appoggiato ad una struttura leader nel settore e di grande esperienza come la R-TEAM di Massarosa - Lucca. R-TEAM partecipa alla Dakar fin dal 2000, e ha messo a disposizione di Schiumarini-Succi-Salvatore, un Ford Raptor SVT categoria T2, un potente Pick Up preparato appositamente per affrontare i deserti del Sud America. Per una piccola scuderia come il Racing Team Le Fonti la partecipazione ad una Dakar è stata una soddisfazione incredibile, è stato un anno e mezzo di duro lavoro che ha portato però ad una grossa notorietà sportiva grazie ai media della carta stampata e Tv che ci hanno seguito e sostenuto arrivando fino alla diretta su Rai 3 Regione. Andrea Succi, Adrea Schiumarini e Massimo Salvatore hanno fatto una impresa che ha emozionato una intera comunità.
Per l’anno sportivo 2020 l'Associazione aveva l'intenzione di partecipare a gare automobilistiche, non solo  a livello locale, nei seguenti campionati: Campionato Italiano Rally Terra, Campionato International Rally Cup Pirelli IRC, Campionato Italiano Velocità in Salita, Campionato Raceday Rally Terra, Campionato Trofeo della Romagna Regolarità Autostoriche, Campionato Regolarità Autostoriche Formula A.S.I, Campionato Trofeo Slalom Italia MSP 2020, l’associazione sarà presente a fiere e mostre come la 17°Old Time Show Fiera di Forlì, esposizione e mostra scambio auto e moto d’epoca in data 7-8 Marzo 2020, organizzerà le manifestazioni come la 14^Coppa Città di Meldola-Giro dei 4 Castelli, Gara di Regolarità Autostoriche valida per il Campionato Formula A.S.I. a calendario per il 25-26 Aprile 2020, il passaggio a Meldola del 30°Gran Premio Nuvolari, Grande Evento FIVA-ACI SPORT Gara internazionale di Regolarità Autostoriche il 20 settembre 2020. In particolare il nostro equipaggio formato dal Pilota Franco Ricciardi e dalla Navigatrice la Dottoressa Erica Ranalli parteciperanno al campionato IRC – Pirelli International Rally Cup, campionato di riferimento in Italia nel panorama rally su asfalto,  lo faranno con la Peugeot 208 GTI allestita e preparata per la categoria R2B all’interno di questo campionato Peugeot Italia istituisce un proprio trofeo dedicato alle Peugeot 208 GTI della categoria R2B, quindi Ricciardi-Ranalli saranno impegnati anche in questo trofeo seguito ufficialmente dalla casa madre, un campionato che ha un elevato impatto mediatico, giornalistico, televisivo e web. L’International Rally Cup-Pirelli ha come sempre partner Pirelli la casa italiana di pneumatici che nel 2020 sarà partner anche in F1 e nel Mondiale Rally. Il Campionato si svilupperà in 5 gare tutte Internazionali toccando tre Regioni: Emilia Romagna, Toscana, Veneto e Friuli Venezia Giulia ... purtroppo la "pandemia" ha cambiato le carte in tavola e al momento non sappiamo cosa riusciremo  a fare.
Organizzazione, partecipazione alle gare in questi 27 anni è sempre stato garantito anche tra mille difficoltà dovute a periodi non felici per l’economia italiana. Il Racing Team le Fonti ha partecipato ad una media di 55 gare annue con il culmine di 89 gare in un solo anno, ottenendo ottimi risultati e tantissime vittorie, sempre con “La Passione di Fare Sport”.



Scuderia Racing Team Le FONTI a.s.d.  Via S.Allende, 22  47014-Meldola (FC)                       
info@racingteamlefonti.com  
Paolo Ragazzini 339-7587878


Torna ai contenuti